Liguria News TeleNord Genova Post Sanremo News Riviera Sport Savona News Savona Sport Città della Spezia
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Martedì 25 Aprile - ore 21.14

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Google+ Città della Spezia
Instagram Città della Spezia

Crescono i musei statali, ma Luni perde 2.200 visitatori

Lo dicono le prime stime diffuse dal Ministero dei beni e delle attività culturali. Anno record, ma nell'ager lunense i numeri non sono dei migliori.

Crescono i musei statali, ma Luni perde 2.200 visitatori

Val di Magra - “I dati del 2016 decretano un nuovo record per i musei italiani. I 44,5 milioni di ingressi nei luoghi della cultura statali hanno portato incassi per oltre 172 milioni di euro, con un incremento rispettivamente del 4% e del 12% rispetto al 2015 che corrispondono a 1,2milioni di visitatori in più e a maggiori incassi per 18,5 milioni di euro. Queste risorse preziose torneranno interamente ai musei secondo un sistema che premia le migliori gestioni e al contempo garantisce le piccole realtà". Parola del Ministro dei beni e delle attività culturali e del turismo Dario Franceschini, confermato al dicastero da Gentiloni dopo il periodo con Renzi. Si tratta del terzo anno consecutivo di crescita per i musei statali che da 38 milioni di biglietti nel 2013 sono passati a 44,5 milioni nel 2016: 6 milioni di visitatori in più in un triennio che rappresentano un incremento del 15% nel periodo considerato e hanno portato a un aumento degli incassi pari a 45 milioni. Una crescita nella quale il Sud gioca un ruolo importante, con la Campania anche nel 2016 stabilmente al secondo posto nella classifica delle regioni con maggior numero di visitatori grazie agli oltre 8 milioni di ingressi registrati, un aumento del 14,2% sul 2015. La parte del leone la gioca senza dubbio il nostro patrimonio archeologico, se si considera che solo fra Colosseo, Foro Romano, Palatino. Museo Archeologico di Napoli, parco archeologico di Paestum e Scavi di Pompei nell’anno appena trascorso sono stati emessi circa 11 milioni di biglietti. Ma anche i musei hanno un ruolo importante, dal momento che circa la metà degli ingressi è concentrata nei musei autonomi. "Tutti dati positivi – ha spiegato il Ministro – che collocano l’Italia in netta controtendenza rispetto al contesto europeo dove invece si registra anche nel 2016 un calo dei visitatori nei musei, come dimostrano i dati che stanno uscendo in questi giorni".

Le sei regioni con il maggior numero di visitatori nei musei statali sono: il Lazio (19.653.167), la Campania (8.075.331), la Toscana (6.394.728), il Piemonte (2.464.023), la Lombardia (1.791.931) e il Friuli Venezia Giulia (1.198.771). Le regioni con i tassi di crescita più elevati sono invece: Piemonte (+31,4%), Calabria (+17,6%), Liguria (+17,5%), Veneto (+17%) e Campania (+14,2%) e Lombardia (+8,3%). La Liguria, in particolare, passa da oltre 123.600 a quasi 138mila visitatori: un bel passo in avanti, anche se la nostra regione resta tra le più 'deboli', migliore soltanto di Molise e Abruzzo.

Va detto che al miglioramento ligure non ha contribuito l'Area archeologica sistema musele della luna. L'antica Luni, insomma, resti e museo. Infatti, nel 2016, valore comunicato dal Ministero, i visitatori sono stati 12.365. Il dato - per quanto, dicono da Roma, ancora suscettibile di qualche oscillazione - è inferiore di 2.200 ingressi rispetto a quello del 2015 (14.566), anno in cui - era luglio - è entrata in vigore la maggiorazione dei biglietti; ancora peggiore il confronto con i numeri del 2014 (14.918). Luni il quarto polo statale più visitato della Liguria dopo la Galleria di Palazzo reale, la Galleria di Palazzo Spinola (Genova) e il sanremese Forte di Santa Tecla. Un miglioramento invece lo fa registrare l'altro polo statale spezzino, la Villa romana del Varignano (Porto Venere), che passa dagli 895 visitatori del 2014 e dai 941 del 2015 ai 1.291 del 2016, crescendo di circa il 30 per cento.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia




























Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Direttore editoriale: Armando Napoletano.
Redazione: Thomas De Luca, Chiara Alfonzetti, Andrea Bonatti, Niccolò Re, Matteo Cantile, Benedetto Marchese, Andrea Fazi.
Editorialisti: Salvatore Di Cicco, Paolo Carafa, Giorgio Pagano, Alberto Scaramuccia e Piero Donati.
Fotografo: Stefano Stradini.

Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure