Liguria News TeleNord Genova Post Sanremo News Riviera Sport Savona News Savona Sport Città della Spezia
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Venerdì 28 Aprile - ore 15.20

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Google+ Città della Spezia
Instagram Città della Spezia

"Giampedrone ad Ameglia non ha lasciato traccia. E si prende meriti altrui"

`Giampedrone ad Ameglia non ha lasciato traccia. E si prende meriti altrui`

Val di Magra - "Come d'abitudine, l'assessore Giacomo Giampedrone utilizza un'enfasi quanto meno fuori luogo per ricordare a tutti che lui è stato Sindaco e che lui sa quante difficoltà ci siano nella manutenzione ordinaria e straordinaria, cosa di cui onestamente dubitiamo dato che Sindaco lo è stato per ben pochi mesi e che al di là di assumere un capo di gabinetto che ci è costato più di quarantamila euro all'anno e di annunciare cose che non ha mai realizzato, inaugurare una piazza che c'era già, un chiosco per le informazioni turistiche subito dopo abbandonato, acquistare idrovore ricevute grazie ai finanziamenti ottenuti da chi lo ha preceduto (salvo poi tenerle in magazzino) e poco altro, di lui non è rimasta la benché minima traccia, tanto meno per quanto riguarda la manutenzione ordinaria e straordinaria del territorio". Va all'attacco, per bocca di Sandro Genovesi, il circolo Pd di Ameglia.

"Al netto dei vari slogan e delle varie promesse - ancora i democratici -, Giampedrone rivendica il finanziamento di un milione di euro per il dragaggio alla foce del Magra. In realtà , come tutti sanno, quel milione è stato finanziato dalla giunta Burlando così come la rimozione del materiale sotto al ponte. Inoltre, i soldi per far passare il cacciamine sono stati messi da Intermarine. È evidente che lo stile qualifica l'amministratore, ma ormai lo stile lo conosciamo: prendersi meriti per cose fatte da altri e far passare come cose fondamentali, atti di ordinaria amministrazione è lo stile di Giampedrone. Noi è da un anno e mezzo che sentiamo parlare di contratto di fiume come metodo rivoluzionario, ma in realtà i cantieri della regione sul fiume procedono lentamente, mentre degli argini presso il campeggio al Cafaggio (lotto 4) e di quelli alla Polleria a Bocca di Magra (secondo lotto degli argini bassi a Bocca di Magra), finanziati ma fermi al palo, non si sa nulla. Per non parlare di Via Poggio Scafa di cui, dopo gli iniziali annunci, non si sa assolutamente nulla. E parliamo, a scanso di equivoci, di opere di competenza della Regione e in particolare dell'assessorato di Giampedrone".

"Certo, ora a Giampedrone sta più a cuore il suo personale futuro politico - conclude Genovesi - ed essendo concentrato in quello, pensa di cavarsela con qualche conferenza stampa in cui non dice nulla di concreto, ma parla per frasi fatte; certo poi non conforta sentirlo dichiarare che 'siamo appesi alle bizze del tempo'. Noi ci ricordiamo che nei suoi dieci anni di opposizione in Comune, Giampedrone si lamentava dei ritardi e lanciava accuse contro Comune, Provincia, Autorità di Bacino e Regione. Oggi invece che il Comune è amministrato dal Centro destra, che la Provincia non ha più competenze in materia, che in Autorità di Bacino siede lui e il Sindaco di Ameglia, che in Regione lui è assessore alla difesa del suolo, va tutto bene? Il tutto ovviamente nel silenzio più totale dei comitati che prima attaccavano ogni cinque minuti mentre oggi invece sono molto tranquilli. L'amara e inconfutabile verità, nonostante quello che vuol far credere Giampedrone, è che siamo alla paralisi e come amegliesi siamo molto preoccupati perchè non ci sentiamo affatto tutelati. Chiediamo di avere risposte puntuali sui lavori in via poggio scafa, alla polleria e nel lotto 4, quelle risposte che fino ad oggi sono state negate in consiglio comunale".

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia




























Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Direttore editoriale: Armando Napoletano.
Redazione: Thomas De Luca, Chiara Alfonzetti, Andrea Bonatti, Niccolò Re, Matteo Cantile, Benedetto Marchese, Andrea Fazi.
Editorialisti: Salvatore Di Cicco, Paolo Carafa, Giorgio Pagano, Alberto Scaramuccia e Piero Donati.
Fotografo: Stefano Stradini.

Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure