Liguria News TeleNord Genova Post Sanremo News Riviera Sport Savona News Savona Sport Città della Spezia
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Martedì 26 Settembre - ore 14.44

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Google+ Città della Spezia
Instagram Città della Spezia

"Lezioni di caccia", il ministro Gelmini dice no

La proposta del sindaco di Rocchetta bocciata in parlamento. Barotti: "Una contraddizione".

`Lezioni di caccia`, il ministro Gelmini dice no

Val di Magra - Val di Vara - Un secco no alla proposta del sindaco di Rocchetta Vara, Riccardo Barotti, di introdurre la caccia al cinghiale tra le attività scolastiche extracurricolari della scuola elementare del paese, arriva dal ministro dell'Istruzione Maria Stella Gelmini che proprio oggi si è espressa sulla questione.
La vicenda, risalente all'aprile scorso, aveva avuto risonanza nazionale e suscitato non poco scalpore tra cittadini e associazioni ambientaliste, tanto da approdare in parlamento a seguito di un'interrogazione del deputato bergamasco del Pdl Gianni Mancuso. Nel suo intervento il ministro Gelmini ha sottolineato come il dirigente della scuola elementare di Rocchetta Vara e l'intero corpo insegnante si erano rifiutate di aderire alla proposta, consapevoli dei valori improntati al rispetto dell'ambiente e alla tutela di tutte le specie viventi che la scuola deve promuovere costantemente, quali “la tutela dello sviluppo e del mare, lo sviluppo sostenibile, la conoscenza diretta del territorio, i valori del volontariato sensibile, la cittadinanza e il vivere sociale”, ma non la caccia in generale, ne tanto meno quella al cinghiale. Rassegnato il sindaco Barotti, che ha così commentato la decisione del ministro: “La sua risposta mi sembra che sia molto generica e poco entri nel merito dell'iniziativa. Il commento del ministro arriva per altro a molti mesi di distanza da una vicenda che di fatto è stata travisata: non voleva essere un'esortazione alla violenza nei confronti degli animali, ma la tappa di un percorso di conoscenza del territorio e dei suoi valori che tra l'altro era già stata ridimensionata e ridotta ad attività extracurricolare. Non mi aspettavo che il ministro rispondesse, credevo avesse altre priorità da affrontare, come lo stato delle nostre scuole. C'è comunque una contraddizione di fondo nel suo commento: la caccia è un'attività consentita dalla legge e che lo Stato ammette, ma non vuole che se ne parli”. Una contraddizione però destinata a rimanere aperta ancora per molto.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia








































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Direttore editoriale: Armando Napoletano.
Redazione: Thomas De Luca, Chiara Alfonzetti, Andrea Bonatti, Niccolò Re, Matteo Cantile, Benedetto Marchese, Andrea Fazi.
Editorialisti: Salvatore Di Cicco, Paolo Carafa, Giorgio Pagano, Alberto Scaramuccia e Piero Donati.
Fotografo: Stefano Stradini.

Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure