Genova Post La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Lunedì 21 Ottobre - ore 22.25

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Roosvelt e consorte in riva al Golfo

di Bert Bagarre

Sprugoleria
Roosvelt e consorte in riva al Golfo

- Ma quanti mai visitatori ha visto passare Sprugolandia: ignoti turisti e personaggi famosi, ospiti che sulle rive del Golfo si sono fermati per ammirarne la bellezza fin negli angoli più riposti e viaggiatori solo di passaggio che comunque hanno apprezzato il panorama.
Fra questi notiamo anche nomi più che illustri come la grande Regina Vittoria e l’Imperatore Pedro del Brasile. Scesero alla stazione dal treno speciale che li portava per sgranchirsi un po’ le gambe e mangiare qualcosa al buffet della stazione ricevendo le benedizioni dei commessi per la mancia ricevuta.
Nel 1910, alle 8,31 di giovedì 7 aprile, scese dal “diretto n. 8” proveniente da Roma Theodor Roosevelt che dal 1901 per sette anni era stato Presidente degli Stati Uniti che un giornale sprugolotto chiama “Confederazione” forse perché faceva il tifo per il Sud.
Teddy (lo chiamavano così) scende con la moglie Edith che l’accompagna, colloquia in francese con le Autorità civili e militari accorse ad accoglierlo e va verso il landò a tre cavalli che deve portarlo a Sestri Levante: la coppia vuole godersi il panorama della Riviera ché il treno con le sue gallerie non lo permette.
Il Sindaco vorrebbe che si trattenesse, lui declina l’invito ma la Signora accetta di buon grado. Vuole tornare al Croce di Malta dove i due avevano già soggiornato venticinque anni prima nel loro viaggio di nozze. Neppure un duro come Roosevelt può resistere ai voleri di una dama e così accetta di salire sulla carrozza di gala del Municipio che era già pronta e in attimo o quasi, la coppia si ritrova nel Grand Hôtel di viale Mazzini davanti alla stanza numero 85 che aveva ospitato la loro luna di miele. Poi un tavolo d’angolo con vista sul Golfo nel salone da pranzo dove i due consumano un’abbondante colazione ma la cosa che più la signora apprezza è un enorme mazzo di violette che la direzione dell’albergo si affretta prontamente ad offrire.
Al termine i signori Roosevelt salgono sulla loro carrozza per Sestri salutati da una signora di Sarzana nativa di Boston che è venuta apposta per porgere i saluti al suo Presidente ed invitarlo a tornare. Naturalmente si rivolge a lui in un perfetto americano e per questo un giornale sprugolotto dando la notizia della visita di Roosevelt termina l’articolo con un bellissimo “Good by”: manca la -e- finale, ma che importa? La pronunzia è identica.
Due carabinieri ciclisti si mettono dietro al landò per scortarlo, ma Teddy li invita a tornare indietro perché non è in visita ufficiale. I militi dell’Arma prontamente obbediscono tirando un sospiro di sollievo: il Bracco si sa com’è.

BERT BAGARRE

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia









































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News