Genova Post La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Venerdì 13 Dicembre - ore 14.06

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

"Sprugolandia terra di soli turisti? Non glielo auguro"

di Bert Bagarre

"Sprugolandia terra di soli turisti? Non glielo auguro"

- Anc’anché la gh’è ‘na coa lünga lünga de cinesi che vanno de darè a ‘na bandea, na coa lunga fin su aa stassion pe andae a Vernassa. La cèva, la ven zü n’aigoa come pomi e c’è anche tanto freddo da tanto che tira vento, ma loro se vanno a vedere le Cinque Terre, in rigorosa fila indiana, pardon cinese.
Dicono che vengono anche per copiare i muretti a secco per rifarli uguali identici a casa loro. Magari le pietre per tirarli su le sceglieranno di forma allungata, quasi a mandorla, per differenziarli un po’ dai nostri, ma è comunque bene che vengano, anche se la meteorologia lo sconsiglierebbe, ché in questo modo il territorio lavora anche quando la stagione è bassa.
Se il futuro della landa della Sprugola prevede che questa terra sia destinata a vivere di sole visite di turisti, io non lo saprei proprio dire, ma non glielo auguro: non perché sia contrario al turismo, ma perché scommettere su una sola carta comporta sempre ed in ogni caso l’alea del rischio che, si sa, è sempre preferibile evitare di correre.
Comunque, certo è che il turismo o l’industria del forestiero come i lo ciamavo ‘na vota, è sempre stata oggetto di discussione per la gente di Sprugolandia da quando, vedendo che a Maina la ne tiava ciù com’un tempo, ci si è messi a sbraitare contro lo stabilimento costruito dai militari. Nello loro lamentele li accusavano di avere sottratto spazi che si sarebbero potuti utilizzare meglio per farne, secondo quei ch’i mugugnavo, terra di sdraio e di ombrelloni, oltre che di avelli per le sabbiature. Ovviamente, sostenendo questo, dimenticavano i benefici che l’impianto con i giri di bitta aveva apportato al territorio e soprattutto che le chance per un’alternativa al tempo c’erano ma mancavano, purtroppo per noi, le risorse per metterla in piedi.
In ogni caso, sta di fatto che di turisti qua ne vennero egualmente, parecchi: anonimi viaggiatori come anche personaggi famosi.
Uno di questi fu un letterato che voleva rivoluzionare il mondo togliendogli la dimensione ormai troppo passata che l’aveva connotato fino a quel momento. Per la landa della Sprugola si era veramente preso una cotta incredibile in quanto in essa vedeva invece la città nuova. Gli appariva, e lo era, dinamica ed effervescente sì che rappresentò l’ideale di mondo che propugnava, veloce e giovane, in perenne corsa verso forme ed assetti sempre più avanzati.
In poche parole, siccome, per lui Sprugolandia riproduceva l’archetipo della realtà che sognava, fu inevitabile e logica conseguenza dire e ripetere da allora che questa landa dopo la venuta dell’Arsenale divenne terra di fu-turismo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia































Dove acquisterai prevalentemente i tuoi regali di Natale?












Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News