Liguria News TeleNord Genova Post Sanremo News Riviera Sport Savona News Savona Sport Città della Spezia
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Mercoledì 29 Marzo - ore 19.35

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Google+ Città della Spezia
Instagram Città della Spezia

Hockey, l'azzurra Lodi arriva al Vecchio mercato

Hockey, l´azzurra Lodi arriva al Vecchio mercato

Sarzana - Si riparte da Carispezia Hockey - Lodi al Vecchio Mercato di Sarzana. La formazione lombarda, guidata da Nuno Resende, è di fatto la Nazionale Italiana; seconda in classifica generale al termine del girone d’andata alle spalle dei Campioni d’ Italia del Forte dei Marmi è una delle grandi favorite della stagione. Troverà un Sarzana al settimo cielo, proiettato in final eight di Coppa Italia dall'ultimo turno del 2016 e ormai ad un passo dalla salvezza, obiettivo primario dei rossoneri. Gara da ex per De Rinaldis e Rossi e Festa. All'andata il Lodi vinse 9-3 al Palacastellotti. “I favori del pronostico dicono decisamente Lodi - dice il presidente Corona – siamo due squadre costruite con obiettivi diametralmente opposti: loro hanno come obiettivo lo scudetto e noi conquistare l’ottava salvezza consecutiva. Di una cosa sono comunque certo – conclude il Presidente – anche se la sfida è Davide contro Golia noi ci crediamo”.

“Voglio lo spirito e il carattere Sarzana è l’unica cosa che chiederò ai mie ragazzi – dichiara il Presidente Corona - Se credi in te stesso tutto può succedere è questo il nostro motto in questa stagione ed è con questo spirito che dobbiamo presentarci davanti al Lodi sabato sera. I ragazzi in questa stagione mi hanno fatto vedere che a volte succedono cose impensabili, quindi perché non sperare” “Mission Impossible” per il Carispezia Hockey Sarzana,  di scena in riva al Vecchio Mercato dove sfida i Vice Campioni d’Italia dell’ Amatori Wasken Lodi, seconda in classifica generale al termine del girone d’andata alle spalle dei Campioni d’ Italia del Forte dei Marmi, formazione che è di fatto la Nazionale Italiana costruita con l’obiettivo di conquistare il titolo di Campione d’Italia, sfuggito di un soffio nella passata stagione, e conquistare la Final Four di Eurolega, obiettivi che assieme alla Coppa Italia sono tutti alla portata della squadra del Presidente Roberto Citterio. La formazione di Nuno Resende che nella calza della Befana, ha trovato il rinnovo contrattuale per le prossime due stagioni ha già messo in bacheca il primo titolo stagionale conquistando la Supercoppa Italiana. Solo una prestazione superba, come quella fornita contro il CGC Viareggio, condita da qualche disattenzione della formazione lodigiana potrebbe regalare punti alla formazione di mister Francesco Dolce che sfida il Lodi forte dei 16 punti conquistati nel girone d’andata, dove ha chiuso all’ottavo posto in classifica, posizione che l’ha proiettata in final eight di Coppa Italia e gli ha fatto mettere una grossa ipoteca sulla conquista della salvezza, obiettivo primario dei rossoneri. Gara da ex per De Rinaldis e Rossi e Festa. Che alla vigilia della gara parlando della partita dichiarano “La partita di domani sarà durissima – dice Sergio Festa - ma noi in casa secondo me ce la possiamo giocare con tutti a viso aperto. Di certo loro hanno grandissime qualità, però hanno anche molto più da perdere rispetto a noi. Siamo due squadre con obbiettivi diversi. Noi cercheremo di sfruttare il fattore campo e di far valere la rivincita della partita di andata, loro sfrutteranno ogni nostro errore. Sarà certamente una partita dura. Essere ex in questi casi almeno per me non influisce a livello emozionale”. “Sicuramente per me non sarà una partita come le altre – dice invece Francesco De Rinaldis - avrò l'occasione di ritrovare tanti amici, sia tifosi che giocatori, a cui sono molto legato. Soprattutto i tifosi che all'andata mi hanno accolto in una maniera splendida. Affronteremo una squadra molto forte, con giocatori tecnicamente e tatticamente molto preparati. Sono sicuro che la partita non sarà come quella dell'andata, anche perché penso che da parte nostra ci sia stata una bella crescita. Sono loro che dovranno fare la partita, noi cercheremo di fare di tutto per farli faticare il più possibile. Sarebbe bello ritrovare un palazzetto pieno!” Chiude Francesco Rossi “La partita di domani sarà durissima ma noi in casa secondo me ce la possiamo giocare con tutti a viso aperto. Di certo loro hanno grandissime qualità, però hanno anche molto più da perdere rispetto a noi ”. Ma veniamo al Lodi la dirigenza giallorossa ha consegnato al tecnico portoghese Nuno Resende un’ottima squadra, quattro decimi della Nazionale Italiana: confermando di fatto la squadra titolare della scorsa stagione che ha sfiorato lo scudetto, acquistando dal Breganze il talento di Giulio Cocco, il miglior colpo dell'intero mercato nazionale hockeystico estivo e la giovane promessa, nazionale under 20, il fortemarmino Giacomo Maremmani. Della squadra della scorsa stagione sono stati ceduti Francesco De Rinaldis che dopo tre anni in riva all Adda è rientrato a Sarzana e Andrea Malagoli anch'egli rientrato dopo due stagioni in giallorosso nella sua Emilia nelle file del Correggio. Ecco la rosa dettagliata della formazione lombarda guidata dal lusitano Nuno Resende reduce da un campionato di vertice a Matera, dove è stato il mister di Davide Borsi che sabato ritroverà d’avversario a cui proprio in questi giorni la società Lombarda ha rinnovato il contratto per le prossime due stagioni. Iniziamo dalla colonia azzurra di stanza in Lombardia: il nazionale per eccellenza della formazione lombarda è certamente, Domenico Illuzzi classe 1989, Campione d’Europa con la nazionale senior ad Alcobendas, da molti indicato come il miglior giocatore italiano, elemento a tutta pista in grado di garantire la regia e l'equilibrio alla squadra, 22 reti per lui nella scorsa stagione, 15 messi a segno in questo girone d’andata. A seguire la coppia d’attacco azzurgiallorossa Federico Ambrosio e Alessandro Verona. Federico Ambrosio classe 1989 è arrivato due stagioni orsono dal Pieve Cremona con cui con le sue prestazioni e le sue 59 reti aveva trascinato il Pieve 2010 nei play-off regalando alla formazione di Cremona un posto nelle Coppe Europee. Nella passata stagione l’italo-argentino è stato il capocannoniere della formazione guidata da Paolo De Rinaldis con 47 reti e in questa stagione si sta confermando il cecchino di sempre, secondo in classifica marcatori con 25 reti. Il suo gemello del gol Alessandro Verona classe 1995 arrivato la scorsa stagione dalla formazione Campione d’Italia del Forte dei Marmi è sicuramente quello che è entrato più nei cuori della esigente tifoseria lodigiana ribattezzato “el tigre” nella passata stagione è andato in rete in 33 occasioni, in questo girone d’andata 10 reti segnate. L’ altro nazionale in maglia giallorossa è il nuovo acquisto Giulio Cocco, classe 1996, arrivato da Breganze ma prodotto del vivaio valdagnese. Cocco è uno dei talenti più puri dell’ hockey italiano, la scorsa stagione con la maglia rossonera del Breganze è andato in rete in 16 occasioni, 8 gol segnati nei primi mesi in giallorosso. Gli stranieri della formazione del presidente Roberto Citterio sono due conferme: Franco Platero,(Argentino) classe 1992, è un difensore con una grande classe, per molti la vera anima di questo Lodi, ottimo tiro e senso tattico,10 reti segnate nella passata stagione, 5 in questo girone d’andata e il portiere catalano Adrian Català, classe 1994 giocatore con molte presenze nelle nazionali giovanile iberiche, compresa l’ultima Coppa Latina disputata a Follonica, è alla terza stagione a difesa della porta lodigiana, arriva da una stagione straordinaria dopo che nella prima aveva alternato ottime prestazioni condite da qualche amnesia, amnesie ripetute in questa prima parte di stagione che gli sono costati l’avvicendamento con l’ atro portiere Mattia Verona. L’altro acquisto della formazione lombarda è Giacomo Maremmani, classe 1998, difensore, Nazionale Under 20, proveniente dal Forte dei Marmi con lui sempre dal Forte dei Marmi è arrivato Mattia Verona portiere classe 1997, Nazionale Under 20 e titolare nell’ultima Coppa Latina Under 23 a Follonica. A seguire i "baby" del vivaio: Riccardo Bernabè, classe 1996, Enrico Pochettino classe 1998. I precedenti tra Amatori Lodi e Carispezia Hockey Sarzana sono quindici e riguardano le otto stagioni in serie A1 con dodici vittorie a favore dei lombardi, due pareggi e una vittoria per il Sarzana che fu anche la prima della sua storia nella massima serie. Per la gara di sabato prossimo Carispezia Hockey Sarzana si presenta ancora orfana di Edoardo Di Donato e Andrea Perroni, convocati Massimo Zeriali e Mattia Rispogliati. Il match si giocherà Sabato 7 Gennaio alle 20.45 al Centro Polivalente di Sarzana. Arbitri il Sig. Carmazzi (LU) il Sig. Bonuccelli (LU), ausiliario Sig. Minonne (LU).

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia




























Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Direttore editoriale: Armando Napoletano.
Redazione: Thomas De Luca, Chiara Alfonzetti, Andrea Bonatti, Niccolò Re, Matteo Cantile, Benedetto Marchese, Andrea Fazi.
Editorialisti: Salvatore Di Cicco, Paolo Carafa, Giorgio Pagano, Alberto Scaramuccia e Piero Donati.
Fotografo: Stefano Stradini.

Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure