Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Martedì 22 Settembre - ore 21.50

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia
56,13%
38,90%
2,42%
0,89%
0,52%
0,46%
0,24%
0,18%
0,17%
0,08%
Ultimo aggiornamento: 22/09/2020 10:02:52 Sezioni 1795 di 1795

Crisi Marinella, solo Caleo e Cavarra a trattare con Mps. Opposizione delusa

Respinta dalla maggioranza la richiesta di Chiappini di allargare la delegazione. Mione: "Perché non avete interpellato Orlando?". Cavarra: "Regione e Ameglia sempre muti".

Crisi Marinella, solo Caleo e Cavarra a trattare con Mps. Opposizione delusa

Sarzana - Val di Magra - Il senatore Massimo Caleo ed il sindaco Alessio Cavarra saranno gli unici sarzanesi presenti all'incontro in programma nel pomeriggio a Siena con la Monte dei Paschi dove si discuterà del futuro della Marinella Spa ed in particolare dei 25 lavoratori della tenuta, presenti con una delegazione insieme ai sindacati. Ieri sera infatti il consiglio comunale con otto voti favorevoli e tre contrari (Zanetti, Chiappini, Mione) ha bocciato l'ordine del giorno presentato dall'esponente di Sarzana in Movimento che chiedeva che la rappresentanza istituzionale fosse allargata anche ad un membro di ogni gruppo consiliare.
“Dobbiamo dimostrare di essere tutti d'accordo e uniti – ha detto il promotore – perché non si può lasciare la decisione nelle mani di un privato. Davanti al futuro incerto di 25 famiglie la politica deve giocare il proprio ruolo in modo uniforme”. Parole che non hanno fatto breccia fra i banchi della maggioranza che ha ritenuto di rimanere ferma sulla precedente posizione assunta dando mandato al sindaco di andare a trattare con i vertici di Mps. “Quell'ordine del giorno era stato approvato all'unanimità – ha affermato il capogruppo Pd Lorenzini – inoltre ho piena fiducia nel sindaco”. “Pensavo ingenuamente che l'unanimità rappresentasse la forza di questa azione – ha ribadito Frassini (per Sarzana) – e nonostante la mia poca simpatia per Caleo, che è nota a tutti, egli è un Senatore della Repubblica eletto democraticamente”.
Di diverso avviso invece Paolo Mione, esponente di Articolo Mdp con il quale nei giorni scorsi durante il presidio in piazza aveva polemizzato lo stesso ex sindaco. “Qual è il problema se vuole venire anche un capogruppo? - ha detto il presidente del consiglio rivolgendosi a Cavarra – la vostra non è nemmeno una strategia acuta perché se le cose non andranno bene non ci farete una bella figura. E' inoltre strano che dopo aver rinfacciato di tutto al suo precedessore ora lo abbia scelto come unico interlocutore per andare a Siena. Perché – ha aggiunto sempre rivolto al sindaco – non ha almeno avvertito il consiglio comunale visto che avevamo dato mandato solo a lei?. Perché visto il peso politico non è stato tenuto in considerazione il Ministro Orlando? Non ci avete nemmeno pensato?. Sindaco non capisco le sue scelte visto che sarebbe stato opportuno invitare anche il suo collega di Ameglia, non solo per le diverse idee politiche ma anche perché avrebbe potuto dare una prospettiva ulteriore sul problema. Dimostri un po' di dignità politica senza nascondersi dietro al voto di maggioranza – ha concluso – dica “invito anche Chiappini”. Spero che nessuno voglia mettere bandiere su questa vicenda”.

Quesiti che hanno avuto però poche risposte: “Io mi sono messo a disposizione del consiglio comunale – ha infatti replicato Cavarra – mi era stato dato il via libera per portare avanti la trattativa, ritengo che più che andare con le bandiera ci sia la necessità di tenere una linea di dialogo . La Regione e il Comune di Ameglia fino ad oggi non hanno proferito parola, sto ancora aspettando una risposta dalla segretaria di Toti sull'incontro che chiedo da mesi. Andrò a Siena e porterò avanti le istanze necessarie, chiedendo garanzie e il mantenimento dell'attività agricola. Cerchiamo di evitare divisioni e strumentalizzazioni – ha sottolineato – se non otterremo nulla valuteremo tutti insieme la posizione da tenere”. L'opportunità di una presenza amegliese era stata evidenziata poco prima anche da Zanetti (Sel) il quale aveva raccontato anche di un precedente datato 1983 quando insieme all'allora sindaco Franco Baudone si recarono a Siena tutti gli esponenti dei partiti in consiglio. “Se non volete allargare questa delegazione – ha chiuso Chiappini – allora forse c'è qualcosa dietro. In ogni caso è fondamentale abbassare i toni con la Regione visto che si è detta pronta a mettere a disposizione dei fondi per i lavoratori”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia
















Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News