Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Lunedì 18 Marzo - ore 20.00

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Volley, il Lunezia fa suo il derby contro Pepe nero

Volley, il Lunezia fa suo il derby contro Pepe nero

Sarzana - Val di Magra - PEPE NERO SPEZIA - LUNEZIA 1 - 3
SET: 24-26 in 26 minuti / 17-25 in 35 / 25-19 in 21 / 20-25 in 22.
PEPE NERO LA SPEZIA: Tempo 1, Bertonati 1, Lazzarini 0, Capellan Sanchez 0, Bado 15, Pinotti 4, Tivegna 2, Lolli 18, Antiga 3, Ciappei 6, liberi Tamburini e Panciroli (1) All. Torri.
LUNEZIA VOLLEY: Schiffini 14, Lupi 22, Michi 0, Maccioni 2, Orlandi 4, Mendoza 4, Lorusso 2, Autiero 6, libero Vasoli; n.e. Tonarelli, Dosa, Campigli. All. Caselli.
ARBITRO: Rosa Lazzerini.
Al Palamariotti spezzino il Lunezia Volley batte nettamente a domicilio il Pepe Nero (emanazione nella categoria del Centro Volley Spezia rinforzata da adesioni dalla Scuola Pallavolo Spezia) e lo scavalca al comando della classifica del campionato locale Under 18 femminile di pallavolo. A proposito “lunensi” prime in graduatoria anche a livello Under 14…ma non divaghiamo e restiamo a questa partita turbata dall’infortunio al libero spezzino Emma Tamburini, che ne ha richiesto il trasporto al Pronto Soccorso a causa di due colpi al capo, è per questo infatti che è durato così a lungo proprio il set per punteggio più breve: secondo le voci la ragazza si stava riprendendo.
Padrone di casa in campo con Lazzerini prima e Bertonati poi in costruzione con Ciappei opposto, Tempo e Tivegna centrali con appunto Tamburini libero, di banda Bado e Lollo; Panciroli fa capolino in diagonale prima di passare appunto a libero, nel finale l’opposto è Pinotti, al centro si vedono pure Capellan Sanchez e soprattutto Antiga.
Nel Lunezia ad alzare Maccioni con Autiero opposto, Mendoza e Lorusso in mezzo con Vasoli libero, all’ala Lupi e Schiffini talvolta rilevate da Orlandi oppure Michi.
L’impressione è che le padrone di casa abbiano cominciato a perdere il match sul finire del primo set, quando in vantaggio per 24-22, hanno finito col soccombere per 24-26. Da lì, le sarzanesi sono andate decollando e se nulla c’è l’incidente alla Tamburini ha pure scosso le bianconere, per quanto il loro accaparramento della terza frazione abbia conferito un po’ di rinnovata “suspense”. Ad ogni modo ai playoff vanno in due e le spezzine sono pur sempre seconde.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia




























Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News