Genova Post La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Martedì 10 Dicembre - ore 17.10

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Scontri fuori dal Luperi, ma lui era in centro: niente carcere

il pm aveva chiesto 8 mesi
Scontri fuori dal Luperi, ma lui era in centro: niente carcere

Sarzana - Val di Magra - Era stato rintracciato presso la cattedrale di Santa Maria Assunta a Sarzana proprio nei minuti successivi agli scontri che avevano seguito Fezzanese-Massese. Lui, un ventenne spezzino già colpito da Daspo per fatti da stadio legati alla sua militanza nella Curva Ferrovia, era stato quindi accusato di aver violato il divieto di accesso ai luoghi dove si svolgono competizioni agonistiche. Un reato per cui è previsto anche la pensa della reclusione da tre mesi ad un anno. Nella fattispecie, la pm Rossella Soffio ha chiesto per il giovane 8 mesi di carcere.
Oggi l'ultras si è infatti presentato in tribunale di fronte al magistrato Stefania Letizia per ripercorrere la vicenda. Aprile 2017, al "Miro Luperi" di Sarzana si giocava Fezzanese-Massese valevole per il campionato di serie D. Dei circa 250 spettatori, quasi la metà arrivavano dalla città apuana. Dentro lo stadio tutto era filato liscio, fuori però si verificarono gravi scontri tra opposte fazioni di tifosi. Pochi minuti furibondi, prima che la polizia in servizio allo stadio disperdesse i contendenti. Le indagini successive avevano portato a identificare 11 tifosi spezzini, poi colpiti da Daspo.
Tra di essi anche il ventenne protagonista di questa vicenda, difeso dall'avvocato Massimo Lombardi che ha richiesto il rito abbreviato. Oggi il difensore si è presentato presso il Tribunale della Spezia con estratti delle mappe geografiche dei luoghi interessati per dimostrare che il suo assistito non era, al momento del fermo, nelle adiacenze dello stadio. Una versione che ha convinto il giudice Letizia che ha annullato il corso del procedimento ordinando la trasmissione degli atti al pubblico ministero.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia




























Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News