Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Giovedì 15 Novembre - ore 21.37

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Google+ Città della Spezia
Instagram Città della Spezia

Mulattieri e Ceccaroni in cattedra al Parentucelli

I due aquilotti hanno incontrato gli studenti della curvatura sportiva: "Contestazione a Gilardino esagerata, è un professionista esemplare".

i giocatori dello Spezia in classe
Mulattieri e Ceccaroni in cattedra al Parentucelli

Sarzana - Val di Magra - Mattinata in cattedra ieri al Parentucelli-Arzelà di Sarzana per i due calciatori dello Spezia Pietro Ceccaroni e Samuele Mulattieri, invitati a parlare di etica e calcio con i ragazzi della sezione a curvatura sportiva dell'istituto. Convocati dalle insegnanti Cabano e Luicii i due aquilotti hanno risposto alle domande dei ragazzi raccontando sogni e aspirazioni di carriera, fornendo anche i personali punti di vista di stretta attualità calcistica. Impossibile non partire dalla recente finale di Champions: “Il fallo di Sergio Ramos su Salah? Non voleva fargli così male – hanno osservato – ma di sicuro a lui e ai compagni non è dispiaciuto veder uscire il più forte del Liverpool. Ci è dispiaciuto vedere Karius abbandonato dai compagni dopo la sconfitta, come accaduto anche con il suo collega del Bayern Monaco sono stati gli avversari ad avvicinarsi per primi. I nostri portieri? Ragazzi straordinari che si sono sempre allenati al massimo”.

“L'etica deve far parte della formazione di uno sportivo – hanno detto il difensore – io sono stato fortunato perché ho avuto allenatori che sono stati ottimi maestri. Ci vuole sempre rispetto dell'avversario, bisogna imparare la cultura della sconfitta e della vittoria”. Sconfitta che per lo Spezia è stata causa di contestazione nel finale di stagione: “I tifosi pagano il biglietto e hanno il diritto di contestare – ha precisato Ceccaroni – però gli episodi vanno analizzati in modo lucido e sincero. Nei confronti di Gilardino qualcuno ha esagerato e mi dispiace che sia stato preso di mira perché è un professionista esemplare, un uomo semplice e sempre prodigo di consigli per tutti”.

Poi Mulattieri: “Sto vivendo un'esperienza straordinaria con esempi importanti negli spogliatoi. Voglio migliorare costantemente perché la maglia dello Spezia è una seconda pelle e mi sento onorato di poterla indossare. Un allenatore preferito? Stravedo per Mourinho”. “Per me il massimo è Pep Guardiola – replica Ceccaroni – fa risplendere il calcio e porta sempre le sue squadre alla vittoria. Il professionismo? E' fatto di sacrificio, fortuna e studio – ha concluso – bisogna allenarsi bene, senza fronzoli per la testa puntando sempre l'obiettivo di migliorarsi giorno dopo giorno”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia




























Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Direttore editoriale: Armando Napoletano.
Redazione: Thomas De Luca, Chiara Alfonzetti, Andrea Bonatti, Niccolò Re, Matteo Cantile, Benedetto Marchese, Andrea Fazi.
Editorialisti: Salvatore Di Cicco, Paolo Carafa, Giorgio Pagano, Alberto Scaramuccia e Piero Donati.
Fotografo: Stefano Stradini.

Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News