Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Lunedì 12 Novembre - ore 15.10

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Google+ Città della Spezia
Instagram Città della Spezia

Hockey Sarzana espugna Trissino, Corona: "Che gioia essere primi"

prova del nove superata
Hockey Sarzana espugna Trissino, Corona: "Che gioia essere primi"

Sarzana - Val di Magra - G.S. HOCKEY TRISSINO - CARISPEZIA HOCKEY SARZANA 3-5  (0 - 0)

G.S. HOCKEY TRISSINO: Català (Vallortigara), Nicoletti (1), Faccin, Rubio (1), Formatje, Bertinato, Greco (1), Schiavo, Bicego. All. Manuel Barcelò Perez.
CARISPEZIA HOCKEY SARZANA: Corona (Bianchi), Rispogliati, Perroni, Ipinazar (1), Rossi, Borsi (2), Pistelli, Fantozzi, Rampulla (2). All. Alessandro Bertolucci.
Arbitri: Filippo Fronte di Novara - Francesco Stallone di Giovinazzo (BA), ausiliari Nicoletti (VI), Corponi (VI)

Succede tutto nel secondo tempo, tra Trissino e Sarzana, in una partita intensa dove l'han spuntata i rossoneri. La “banda dello zingaro” ha mostrato un cinismo sottorete probabilmente mai visto in terra ligure. Trissino era anche riuscito a pareggiare i conti dopo i primi due gol liguri, ma nulla ha potuto nel gioco rapido degli avversari andati a segno con Borsi e per due volte Rampulla, negli ultimi 6 minuti di gioco. Trissino abdica il primato e si ritrova al quarto posto, mentre Carispezia è in testa al campionato con dieci punti. I vicentini saranno di scena a Follonica sabato prossimo, mentre Carispezia Sarzana dovrà vedersela contro l’Amatori Wasken Lodi al Vecchio Mercato. A tenere i piedi saldamente a terra ci pensa il presidente Corona che dice: "Fatemi godere una settimana da Re, ma siamo a meno otto dalla salvezza". Il presidente Corona non sta più nella pelle: “E’ la prima volta in questi dieci anni che siamo in testa al Campionato di serie A1, mi sembra un sogno, quando è uscito il calendario pensavamo che ad oggi avremmo avuto al massimo 3-4 punti e invece abbiamo 10 punti che potevano essere 12 se fossimo stati più cinici a Breganze. Anche questa sera - continua il Presidente - ha vinto il mister per come ha preparato minuziosamente la partita e ha vinto il gruppo, perchè se non hai un grande gruppo non reagisci in quella maniera dopo che sei stato raggiunto sul doppio vantaggio contro una grande squadra come il Trissino. Non voglio essere ipocrita – conclude Corona - ma noi dobbiamo continuare a lavorare a testa bassa e arrivare prima possibile a diciotto punti che dovrebbe essere la probabile quota salvezza, solamente allora potremmo pensare ad altro”.

Ma, probabilmente, anche un altro risultato potrebbe essere alla portata di questa squadra. Per il momento è bene sognarlo. Contento della prestazione mister Bertolucci: “Noi siamo venuti su consapevoli che si trovava la capolista, una squadra ben organizzata da mister Barcelò, abbiamo trovato tante difficoltà, però è chiaro che dopo una serata come stasera devo fare i complimenti ai miei ragazzi che comunque sono sempre in una fase di crescita perché tolto capitan Borsi che è l’unico ventottenne, tutti gli altri diciotto, venti, ventuno. Poi continua il mister sono contento perché abbiamo saputo soffrire e alla fine è stata meritata la vittoria. Questa sera hanno fatto una partita, che onestamente speravo la facessero, volevo vedere uno step in più, io sono un allenatore molto esigente quindi li metto spesso sotto stress, questa sera gli avevo dato un in-put importante di fare un passettino in avanti. Gli avevo chiesto la prestazione e questa sera c’è stata la prestazione e ci sono stati anche i tre punti.” E allora salutate la capolista, quella con i colori rossoneri. Incredibile ma vero. Dopo quattro giornate Carispezia Sarzana è prima in graduatoria e pari merito con Amatori Lodi e Follonica. E sabato prossimo al “Polivalente’’ lo scontro diretto con i giallorossi brianzoli. Non ci sono più aggettivi per descrivere questa squadra. Stupenda e indomabile sono quelli che più si addicono al quintetto sarzanese di mister Bertolucci, soprattutto in questa fase del campionato. La trasferta di Trissino doveva essere il banco di prova per eccellenza ed i rossoneri hanno risposto alla grande, superando il quintetto veneto con lucidità, autorità e grande merito.

Il 5 a 3 finale sta probabilmente stretto ma ciò che conta sono i tre punti che collocano Borsi e compagni in vetta al torneo Ma veniamo alla gara l’allenatore bianco celeste Manuel Barcelò Perez schiera il suo starting-five titolare, guidato dall’esperienza di Nicoletti che insieme all’ex Rubio guidano il reparto difensivo mentre per la parte offensiva si affidano alla coppia Formatje e Faccin con il catalano Català alla difesa della porta. A disposizione capitan Bertinato, Greco, Schiavo e Bicego e il secondo portiere Vallortigara. Bertolucci risponde con Corona tra i pali, Perroni, Rossi, Borsi e Rampulla. Per la cronaca nel primo tempo, chiuso a reti inviolate, tanta intensità di gioco, tanto equilibrio, e portieri protagonisti nel dire di no ai tentativi degli attaccanti avversari: Català da una parte e Corona dall’altra, hanno chiuso alla grande sulle varie conclusioni di Borsi e Nicoletti portando le squadre al riposo con il punteggio di 0 a 0. La ripresa regala gol ed emozioni: al 26’,07” il Sarzana sblocca il risultato con Borsi che lascia partire una conclusione dalla lunga distanza che trova una deviazione fortuita e mette fuori causa Català. Il Trissino prova a rialzare subito la testa, preme sull’acceleratore, Corona si supera in almeno tre occasioni ma al 29’ e 09” i rossoneri colpiscono in contropiede con l’argentino Ipinazar. La reazione del Trissino è veemente e nel giro di quattro minuti la formazione di Barcelò perviene al pareggio con la deviazione sottoporta vincente dell’ex Xavi Rubio su conclusione di Nicoletti al 34’, 37”’ e con la rete di Nicoletti al 38’, 59’ dopo due miracoli di Corona su Faccin. Poco dopo doppio blu a Rossi e Nicoletti per reciproche scorrettezze. Ma nel momento migliore dei padroni di casa i rossoneri colpiscono con Borsi al 42’,47” che scende sulla destra e dal vertice dell’area beffa Català con una conclusione rasoterra. La rete dei rossoneri fiacca i padroni di casa che subiscono la rete di Rampulla al 39’,40”, vero capolavoro dell’argentino su assist di Borsi, che si ripeterà due minuti più tardi per la doppietta personale grazie a una combinazione con l’altro argentino Ipinazar.

Il Trissino non molla e trova il terzo gol con Greco a un minuto dal suono della sirena, ma è troppo tardi per i padroni di casa per riaprire la gara. Il suono della sirena sancisce la vittoria del Sarzana che si piazza al primo posto in classifica in coabitazione con Lodi e Follonica, ottima prova della squadra di Alessandro Bertolucci in cui spicca la prova di forza di tutto il gruppo, trainato dal capitano Davide Borsi. Prossimo impegno per il Carispezia Hockey Sarzana sabato 3 Novembre al Vecchio Mercato alle 20,45 contro i Campioni d’Italia dell’ Amatori Wasken Lodi.





© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia




























Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Direttore editoriale: Armando Napoletano.
Redazione: Thomas De Luca, Chiara Alfonzetti, Andrea Bonatti, Niccolò Re, Matteo Cantile, Benedetto Marchese, Andrea Fazi.
Editorialisti: Salvatore Di Cicco, Paolo Carafa, Giorgio Pagano, Alberto Scaramuccia e Piero Donati.
Fotografo: Stefano Stradini.

Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News