Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Mercoledì 05 Agosto - ore 15.19

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Tutti uniti per le paritarie, chiesta sezione pubblica per i bimbi di Maria ausiliatrice

Approvato all'unanimità l'ordine del giorno di Santo Stefano popolare.

Tutti uniti per le paritarie, chiesta sezione pubblica per i bimbi di Maria ausiliatrice

Sarzana - Val di Magra - Approvazione unanime l'altro giorno in consiglio comunale per l'ordine del giorno proposto dal gruppo Santo Stefano popolare che impegna il sindaco Paola Sisti e la sua giunta “a trovare tutte le risorse possibili e a impegnare tutte le vie istituzionali per la realizzazione di atti propedeutici alla risoluzione della grave situazione (correlata alla pandemia, ndr) che concerne le scuole paritarie, che sono gestite da ordini religiosi, e che da decenni svolgono una funzione educativa e di presidio scolastico nel nostro territorio”. Un pronunciamento decisamente 'sentito', visto il recente annuncio del ritiro delle suore di Maria ausiliatrice dall'asilo di Santo Stefano.

La sindaca Sisti ha spiegato che la Curia, come emerso da un recente incontro, ha dato piena disponibilità ad assorbire i bambini – 24 in tutto – alla paritaria della Madonnetta, ma non ad affidare anche l'asilo del paese capoluogo a don Tommaso Fasoli, operazione assai complessa dal punto di vista gestionale. C'è stato anche un incontro tra Palazzo civico e i salesiani, promosso grazie all'interessamento del capogruppo popolare Ponzanelli, non rivelatosi infruttuoso ma tuttavia non foriere di impegni nel breve periodo. E la situazione è stringente, visto che ci sono i bimbi da collocare. Ragion per cui, ha continuato la sindaca, “abbiamo chiesto alla scuola di accordarci una sezione di pubblica in più. Speriamo venga accolta la richiesta, attendiamo l'uscita delle graduatorie di fatto. In ogni caso non sarebbe una soluzione esaustiva, perché col tempo è probabile che il mondo cattolico riesca a organizzarsi per dare una nuova offerta”. La prima cittadina ha infine annunciato che saranno portate in consiglio delle convenzioni da stringere con le paritarie “perché riteniamo tali scuole fondamentali anche in ragione dei numeri in continua crescita del nostro territorio”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia
















Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News