Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Venerdì 19 Aprile - ore 21.01

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Tari, Casini a Ponzanelli: "Giunta precedente ha fatto tutto in modo trasparente"

Tari, Casini a Ponzanelli: "Giunta precedente ha fatto tutto in modo trasparente"

Sarzana - Val di Magra - “Riguardo all’ennesimo tentativo di scaricare sulla precedente Giunta le responsabilità che, in modo evidente, il consigliere Ponzanelli non sa e non vuole affrontare è giusto spiegare che il bilancio di previsione 2018 è stato approvato a fine dicembre 2017, quando il piano finanziario di Acam non era ancora stato modificato con le spese aggiuntive (raccolta vetro e conguaglio variazioni quantità rifiuti)”. Così la consigliere comunale del Partito Democratico di Sarzana Beatrice Casini che a nome del gruppo prosegue: “Il 5 febbraio 2018, a seguito delle disposizioni nazionali contenute nella “legge finanziaria”, il consiglio comunale ha modificato il piano tariffario 2018, quando Acam non aveva ancora comunicato le variazioni di spesa. Il Comune è stato informato da Acam quando il bilancio di previsione e bilancio e il piano tariffario erano già stati approvati dal Consiglio Comunale. Non essendo perciò possibile integrare le nuove spese nel piano tariffario 2018, il sindaco Cavarra ha comunicato ad Acam la necessità di inserirle nel piano tariffario 2019. Non mi pare ci sia nulla di scandaloso in tutto ciò”.

Casini aggiunge: “E’ stato fatto tutto in modo trasparente e nell’alveo di consuetudini che vedono da sempre Amministrazione Comunale ed Acam concordare le modalità migliori per fare fronte ad esigenze del genere. I conguagli poi, non sono una novità. Molto spesso con l’aggiunta di servizi si sommano inevitabilmente conguagli ma nonostante ciò in cinque anni si è lavorato (sempre) per perseguire quell’obiettivo di fondo, vigente dal 2014, rappresentato dalla riduzione costante della pressione fiscale sul cittadino. E così è stato per cinque anni”.

“Ricordo alla nuova giunta che quella precedente ha ripianato diversi debiti pregressi, tra cui 4 milioni di euro con Acam, senza aumentare la TARI, che negli anni è stata anzi ridotta del 15%.
Sarebbe bastato concordare con Acam – conclude - la ripartizione delle spese aggiuntive in più anni, in modo da non aumentare la TARI; ma il Sindaco Ponzanelli, anziché affrontare e risolvere i problemi, continua a scaricarli sugli altri, incolpando chi l’ha preceduto e addossando ai cittadini il peso delle sue decisioni sbagliate”.

L'interrogazione urgente presentata da Ponzanelli (QUI) sarà discussa nel consiglio comunale del prossimo 11 aprile.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia




























Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News