Genova Post La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Giovedì 19 Settembre - ore 09.15

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Silvestri: "Con Palladino nessuno screzio, dovrebbe rimettere il mandato"

Il sindaco di Luni dopo il passaggio all'opposizione della consigliere: "Scelta legittima ma è stata votata con voti di una coalizione diversa".

"giunta compatta"
Silvestri: "Con Palladino nessuno screzio, dovrebbe rimettere il mandato"

Sarzana - Val di Magra - “Sono sorpreso e mortificato nei confronti dei miei elettori e degli altri consiglieri di maggioranza”. Il sindaco di Luni Alessandro Silvestri commenta così la scelta di Orsola Palladino che ieri ha annunciato la sua volontà di uscire dalla maggioranza per aderire al progetto “Cambiamo!” di Giovanni Toti e formare così un nuovo gruppo all'opposizione. Una decisione inattesa che colto di sorpresa in primis il primo cittadino: “Due anni fa – spiega – ero stato io ad andarla a cercare per veder rappresentato nella mia lista anche il mondo dell'elettorato cattolico moderato e smarcato dai partiti , ieri invece ho appreso con sorpresa della sua decisione di uscire dalla maggioranza nonostante in tutti questi mesi non vi sia stato alcuno screzio né la minima dimostrazione di dissenso nei miei confronti o nel lavoro della giunta”.

“Anzi – aggiunge Silvestri – avevamo anche ragionato su un suo impegno sulle partecipate ma solo nella tarda mattinata di ieri mi ha comunicato la sua decisione e la volontà di attuare una scelta di campo personale, a questo punto preparata a tavolino visto che a quanto mi risulta in serata era già ad una riunione politica dei totiani. Non è la prima volta che accade che un consigliere passi dalla maggioranza all'opposizione, ma come avvenuto ad esempio a Santo Stefano con Lazzoni, il suo addio al Pd con approdo alla Lega è arrivato al termine di un percorso più lungo e dettato da divergenze chiare agli occhi di tutti.

La scelta di Palladino è comunque ovviamente legittima – puntualizza il sindaco – ma mi domando se non sia altrettanto doveroso che rimetta nelle mani degli elettori che hanno votato la mia lista, il mandato acquisito con la partecipazione alla mia lista. Altrimenti consente a Toti di piazzare una bandierina a Luni con consenti presi in una coalizione di centrosinistra. L'etica imporrebbe un cambio di casacca ma rimettendo il mandato ricevuto. A mio avviso – conclude Silvestri – c'è anche un tentativo politico, scoperto e subito fallito, di indebolire una giunta che sta portando avanti e raggiungendo i propri obiettivi e della quale rivendico la coesione. Un attacco che non intacca il nostro affiatamento”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia




























Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News