Città della Spezia Liguria News Genova Post Sanremo News Riviera Sport Savona News Savona Sport Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Martedì 22 Maggio - ore 14.28

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Google+ Città della Spezia
Instagram Città della Spezia

Sicurezza, Mione: "discriminante di un territorio che ha perso i suoi punti di riferimento"

Sicurezza, Mione: "discriminante di un territorio che ha perso i suoi punti di riferimento"

Sarzana - Val di Magra - "Come ben tutti sanno ormai, da anni, Sarzana sembra non essere più quella tranquilla cittadina tanto amata dai suoi abitanti e dai turisti. Si parla spesso di percezione del pericolo che non corrisponde alla realtà effettiva, ma di fatto basta vedere i dati sui furti e sugli atti vandalici, per capire che qualcosa è realmente cambiato". Così il candidato sindaco Paolo Mione, che in proposito aggiunge: "Tante le ipotesi i campo. Si fa spesso riferimento al maggior numero di immigrati, alle condizioni economiche fortemente peggiorate, al minor afflusso di turisti e visitatori, alla chiusura delle attività commerciali e al problema delle poche pattuglie a presidio del territorio. Qualcosa di certo è avvenuto e ha reso più facile per i malviventi di turno prendere possesso di alcune aree. Noi pensiamo che non ci sia molta differenza tra percezione e realtà. Se le persone non si sentono sicure una buona Amministrazione ha il dovere di intervenire.Il problema di fondo parte innanzitutto dalla dislocazione sul territorio delle diverse forze dell’ordine: i Carabinieri si trovano in Via Emiliana, la Guardia di Finanza è alla Bradia, ed entrambi pagano centinaia di migliaia di euro di affitto l’anno. La Polizia di Stato e la Polizia Municipale si affacciano su Piazza Vittorio Veneto, e sono insediate in stabili non adeguati alle esigenze di personale e operatività".

"La loro riunione all’interno di un unico stabile, come l’ex scuola elementare XXI Luglio, garantirebbe una maggior efficienza in termini organizzativi, una riduzione della percezione del pericolo da parte degli utenti, ed infine anche un risparmio degli affitti e dunque un investimento nel recupero di uno stabile pubblico ormai in stato di abbandono, in pieno centro città".

"L' idea è quella di dar vita a un project financing di Stato, nel quale Polizia, Finanza e Carabinieri possano investire nella ristrutturazione stessa dell’ex scuola XXI Luglio. L’investimento per ristrutturare e adeguare l’immobile permetterebbe alle forze dell’ordine di non pagare alcun affitto, per molti anni, al Comune di Sarzana che ne è proprietario".
"Da qui è nata l’idea della Cittadella della Sicurezza" aggiunge Mione, "con le forze dell’ordine unite e presenti sul territorio cittadino nella zona al momento più critica, la stazione con il vicino skate park. Con noi al governo di Sarzana, inoltre, ci sarebbero più operatori a monitorare la città, ogni giorno e in maniera attiva, grazie all’aumento dell’organico della Polizia Municipale. Non solo pattuglie in auto, ma anche a piedi, con biciclette e Segway (le bighe) perfette per il monitoraggio del litorale e delle spiagge in estate.
Vogliamo rivedere l’organizzazione del corpo di Polizia Municipale, mettere più agenti in strada e meno negli uffici, istituire il turno notturno e investire sia nell’addestramento e nella formazione che nella dotazione tecnologia.
Imposteremo il lavoro in modo tale da creare una sinergia costante tra amministrazione comunale, cittadini, tecnologie e personale addetto alla sicurezza dove anche le telecamere, in alta definizione, svolgeranno un ruolo importante ma nella consapevolezza che da sole non possono bastare".
Tutto questo avverrebbe senza dimenticare Marinella, un quartiere critico e da troppo tempo abbandonato a se stesso, dove il degrado, l’incuria e la delinquenza sono purtroppo ben visibili. Per questo abbiamo previsto un presidio permanente organizzato con due agenti fissi per turno tutto l’anno e con un’integrazione di almeno due unità nel periodo estivo per il servizio su spiaggia. Procederemo per gradi ma in attesa dell’adozione di una nuova pianta organica della Polizia Municipale avvieremo delle convenzioni con istituti privati di vigilanza.
Infine ci occuperemo del progetto “Controllo del vicinato” per consentire ai cittadini di collaborare attivamente con le forze dell’ordine a tutela del loro quartiere.
"Con la Cittadella della Legalità e una Polizia Municipale più presente e attiva i cittadini di sentiranno meno soli, potranno tornare a passeggiare la sera, riappropriarsi di quelle aree oggi ritenute po o sicure e i quartieri critici non saranno più ostaggio della delinquenza. Marinella potrà ritrovare quella tranquillità fondamentale per poter avviare il suo rilancio".

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia





Seconde squadre dei grandi club in serie B. Voi siete...
























Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Direttore editoriale: Armando Napoletano.
Redazione: Thomas De Luca, Chiara Alfonzetti, Andrea Bonatti, Niccolò Re, Matteo Cantile, Benedetto Marchese, Andrea Fazi.
Editorialisti: Salvatore Di Cicco, Paolo Carafa, Giorgio Pagano, Alberto Scaramuccia e Piero Donati.
Fotografo: Stefano Stradini.

Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News