Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Giovedì 16 Agosto - ore 22.47

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Google+ Città della Spezia
Instagram Città della Spezia

Sarzana popolare: "Cavarra ha relegato all'ultimo posto il decoro"

Sarzana popolare: "Cavarra ha relegato all'ultimo posto il decoro"

Sarzana - Val di Magra - "Le guide turistiche citano Sarzana come un’antica città a vocazione turistico-culturale diretta discendente dell’antica città romana di Luni con il borgo murato rimasto quasi intatto, con le mura e quattro torrioni, dove, girando per le strette e suggestive vie, non si può non restare colpiti dal fascino di una piccola città piena di carattere, che offre un percorso suggestivo fra affascinanti fortezze, capolavori d’arte e storie di pellegrini, mercanti, papi e condottieri. Quella che oggi appare al turista e al cittadino è ben lontana da tale descrizione e il borgo ordinato, pulito e grazioso lascia il posto ad una sensazione di delusione per una cittadina che sta attraversando un periodo sempre più negativo, che vede disordine e incuria prepotentemente alla ribalta. Vie sporche, cestini per la raccolta rifiuti scarsi e troppo spesso straripanti o danneggiati, sacchetti dei rifiuti fino a tarda mattinata a riprova di un sistema di raccolta fallimentare, selciato scarsamente manutenuto e ciotoli sconnessi, segnaletica assente o talvolta così sbiadita da risultare illeggibile od occultata dalla vegetazione". Lo affermano in una nota i candidati di Sarzana Popolare, lista che sostiene la candidatura a sindaco di Cristina Ponzanelli.

"Per non parlare di zone come Piazza Terzi, Piazza Jurgens, il Metropark - proseguono -, solo per citarne alcune tra quelle sottratte ai cittadini sarzanesi e nelle mani di personaggi poco raccomandabili che vivono ai limiti della legalità o ben oltre questo confine; parcheggi (Metropark, Porta Parma, Piazza Ricchetti, tanto per citarne alcuni……) e le stesse vie del centro ormai patria di venditori illegali e parcheggiatori abusivi. Uno spettacolo triste per chi ama Sarzana, una sensazione aggravata dalla consapevolezza che manca la volontà dei governanti di porvi rimedio e dalla sensazione di indifferenza verso la realtà che ci circonda. Un’indifferenza che porta, giorno dopo giorno, a vivere la città in uno stato di assuefazione, per cui il degrado, lo zingaro che si dedica all’accattonaggio, il parcheggiatore abusivo che pretende l’obolo vengono subiti con rassegnazione. Un triste esempio di applicazione della nota Broken Window Theory (teoria della finestra rotta) secondo cui degrado chiama degrado e la finestra lasciata rotta diffonde l'idea di abbandono e scarsa cura invogliando a romperne un’altra e un’altra ancora. Il tutto in una stretta correlazione tra degrado urbano, senso di insicurezza, paura della criminalità e aumento del numero dei reati come documentano numerose ricerche di psicologi ambientali, architetti, sociologi e criminologi.
È palese agli occhi di tutti che l’amministrazione Cavarra ed il Pd Sarzanese hanno relegato all’ultimo posto il decoro e non possono certo pensare di essere credibili con i proclami last minute o con le iniziative da campagna elettorale quando hanno avuto 5 anni per intervenire, ma hanno scelto di non interessarsi al problema nascondendolo prima per poi tacciarlo di percezione errata ed ora, capito l’enorme errore commesso, tentare di cavalcarlo senza il benché minimo di credibilità.
Sarzana Popolare vuole mettere in atto una politica di contrasto al degrado e di attenzione alla piccola manutenzione quale punto di ripartenza per invertire una tendenza negativa; aggiustare quella finestra rotta per ridare smalto alla città. Per combattere il degrado non servono necessariamente grandi imprese, basta la volontà di farlo e di farlo con costanza e determinazione, smettendola di pensare che basti annunciarlo in campagna elettorale o proclamarlo sul giornalino propagandistico del Comune.
Sarzana Popolare - concludono gli esponenti di centrodestra - vuole riportare la cura della città al centro dell’attenzione per combattere un degrado che porta all’assuefazione, chiama altro degrado e crea un ambiente ottimale per la microcriminalità. Sarzana Popolare si impegna ad avvalersi di tutti quei poteri (non così pochi come si vuol spesso far credere) che permettono al sindaco di combattere il degrado e garantire la sicurezza dei propri cittadini".

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia




























Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Direttore editoriale: Armando Napoletano.
Redazione: Thomas De Luca, Chiara Alfonzetti, Andrea Bonatti, Niccolò Re, Matteo Cantile, Benedetto Marchese, Andrea Fazi.
Editorialisti: Salvatore Di Cicco, Paolo Carafa, Giorgio Pagano, Alberto Scaramuccia e Piero Donati.
Fotografo: Stefano Stradini.

Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News