Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Sabato 05 Dicembre - ore 19.18

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Santo Stefano, Battistini: "La politica è lo spirito fondatore del Comitato scuole sicure"

Santo Stefano, Battistini: "La politica è lo spirito fondatore del Comitato scuole sicure"

Sarzana - Val di Magra - Chiara Battistini, consigliere comunale Pd di Santo Stefano Magra, replica con una nota inviata alla redazione alle dichirazioni del Comitato scuole sicure.

Non posso esimermi dal rispondere al comunicato del Comitato Scuole Sicure visto l’evidente attacco alla mia persona (leggi qui).
Attacco che non mi trova affatto stupita sia nei modi, sia nel merito, tipico di questo Comitato e in particolare del suo presidente.
Ritengo un valore aggiunto la presenza di comitati sul nostro territorio. Sono di attuale esempio quelli che da tempo stanno lavorando per impedire la realizzazione del biodigestore oppure quelli che in silenzio contribuiscono, in vario modo, al bene della nostra comunità. Ritrovo nel loro agire un fine comune costituito da uno spirito di collaborazione per un obiettivo condiviso, ciascuno nel proprio ruolo nell’assoluto rispetto reciproco.
Mi sforzo con quella poca onestà intellettuale, buona fede e ormai poca memoria, considerata l’avanzare dell’età, di ricordare una sola circostanza in cui il Comitato abbia agito in modo collaborativo, costruttivo con l’attuale Amministrazione, nonostante avesse sott’occhio da subito l’evidente lavoro svolto all’interno delle scuole.
Ricordo, invece, i numerosi incontri tra Comitato ed Amministrazione, dove veniva spiegato loro il programma degli interventi, i modi e tempi di realizzazione e dove seguivano puntualmente in risposta una serie di esposti che non hanno mai avuto alcun esito, poiché oltre ad essere infondati, probabilmente nel leggerli si percepiva il reale e non velato intento dei sottoscrittori.
Intento che emerge chiaramente anche nell’ultimo comunicato, dove tra le righe il Comitato è costretto a riconoscere, in quanto all’evidenza di tutti, il lavoro svolto dall’attuale Amministrazione, ma contestualmente se ne attribuisce il merito, omettendo volutamente di ricordare che nel programma elettorale di questa Amministrazione al centro vi era la scuola, nella sua interezza e solo per tale ragione si potrebbe giustificare l’aver investito nel quinquennio 80% del bilancio comunale.
Credo che tutti possano concordare sul fatto che, se l’interesse primario del Comitato fosse realmente il fine da loro dichiarato, cioè la sicurezza delle scuole frequentate dai nostri ragazzi, proprio perché apolitico e apartitico, poco importerebbe attribuirsi il merito, a meno che il fine esplicito sia diverso da quello implicito.
Per tale motivo nel leggere che la “bagarre politica” resterà lontana dal Comitato mi è venuto da sorridere. La politica non solo è da sempre presente al suo interno, ma ne è lo spirito fondatore.
Forse non sono l’unica ad essere in mala fede e priva di memoria, altrimenti cara Presidente non dimenticherebbe che dopo pochi giorni dalla sua evidente e netta sconfitta elettorale, come candidata in una delle liste di opposizione alle elezioni dell’attuale Sindaco, ha ben pensato di continuare la sua personale campagna elettorale ponendosi alla presidenza del Comitato.
Per quanto mi riguarda sono soddisfatta sia dei risultati conseguenti - ben consapevole che non esauriscono il tema - sia per aver partecipato all’impegno quotidiano di un’Amministrazione che sui suoi ragazzi, e nella scuola in particolare, ha deciso fin dal primo giorno di investire risorse affrontando l’argomento a trecentosessanta gradi, intervenendo sugli edifici - in termini di sicurezza ed adeguamento alle funzioni - migliorando i giardini dei plessi, sostenendo la didattica e i progetti innovativi e anche avendo cura - perché no?- della gradevolezza degli ambienti dove far scuola, impegnandomi perché le pareti fossero rinfrescate e per cambiare tende e attaccapanni quando necessario.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia
















Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News