Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Martedì 18 Giugno - ore 14.17

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Santanché e Berrino con Ridolfi: "Liberiamo Castelnuovo dai compagni"

Tappa in Val di Magra per gli esponenti di Fratelli d'Italia: "Blocchiamo immigrazione islamica, basta far entrare chi vuole convertirci o sgozzarci".

tour elettorale per europee e comunali

Sarzana - Val di Magra - “Dopodomani c'è il 25 Aprile ma io credo che qua ci sia bisogno del 26 Maggio come giornata di Liberazione dai compagni. Qui stiamo in un Comune che è governato da sempre da queste persone”. Così oggi a Castelnuovo Daniela Santanché (dopo l'introduzione del coordinatore Parodi) senatrice e candidata alle prossime elezioni europee con Fratelli d'Italia che nel suo tour spezzino con l'assessore regionale Berrino ha toccato anche la Val di Magra, portando i suoi saluti all'aspirante sindaco del centrodestra Matteo Ridolfi. “Sono orgogliosa di essere qui con un candidato bravo che ci mette passione e cuore. Qui – ha sottolineato – c'è il problema dei Rom e lui ha le idee chiare, bisogna avere tolleranza zero. Dobbiamo finirla con queste persone, se sono nomadi devono nomadare anziché stare qui. Ci sono anche problemi di sicurezza, illuminazione e videosorveglianza ma anche del tessuto produttivo con l'amministrazione che non aiuta gli agricoltori. Mi fa piacere vedere tutti i simboli del centrodestra, anche se spero che Toti decida cosa vuole fare da grande. Bisogna cambiare tutto, liberarci dai “compagni” che sono sempre gli stessi”.
Quindi sulla sfida europea e i temi nazionali: “Per Fratelli d'Italia si tratterà di una battaglia per la vita visto che siamo di fronte ad un Governo che non è frutto di un matrimonio d'amore ma d'interesse, vogliamo staccare la Lega dai Cinquestelle, ci vuole più Italia in Europa. Dobbiamo difendere i nostri confini e dopo quanto successo in Sri Lanka dobbiamo bloccare tutta l'immigrazione islamica, non vogliamo guerre di religione nel nostro Paese, basta far entrare islamici che hanno il solo obiettivo di convertici o sgozzarci. Non possiamo votare le proposte M5S – ha concluso – che sono nefaste. Siamo per il reddito di infanzia, non quella supercazzola del reddito di cittadinanza”.

Al suo fianco Berrino – a sua volta candidato per il Parlamento europeo – ha proseguito: “Fa piacere vedere qui anche il presidente del consiglio comunale di Sarzana Carlo Rampi perché è l'esempio di come in un mese si possono cambiare radicalmente le sorti di una città. Castelnuovo è uno dei tanti posti magnifici della Liguria e anche dal punto di vista turistico può svolgere un ruolo fondamentale. In questo territorio purtroppo si è sempre puntato su altre cose, con immobilismo ma anche autolesionismo visto che poco tempo fa l'onorevole Paita ha fatto un'interrogazione parlamentare sul Cinque Terre Express, dimenticando come nel 2018 siano arrivate in treno alle Cinque Terre quasi tre milioni di turisti. Sarebbe assurdo non sfruttare un serbatoio di ricchezza così grande che potrebbe portare tanti posti di lavoro anche per i giovani. Vogliamo far bene alle elezioni per dare una spallata a questo Governo e portare l'Italia in Europa”.

“Sono sempre più convinto di aver fatto bene a mettere tutti i simboli sulla scheda – ha aggiunto Matteo Ridolfi – sono sicuro che faranno la differenza rispetto agli altri, non abbiamo paura di confrontarci forti di un centrodestra unito e inclusivo, non corro per partecipare ma per vincere. Sono convinto che anche gli altri elettori, un tempo orientati in altre direzioni, potranno raccogliere le nostre proposte. Il sindaco attuale si vanta di avere tutti candidati di Castelnuovo, ma anche i nostri sono altrettanto radicati e consapevoli di quello di cui ha bisogno il Comune. Non abbiamo bisogno di consigli di un'amministrazione che è stata immobile, la peggiore degli ultimi decenni. Non basta essere “bravi ragazzi”. Noi abbiamo idee chiare sulle scuole che stanno cadendo a pezzi, la sicurezza, le strade e gli aiuti agli imprenditori. Sarà dura ma vinceremo, faremo la storia”.

Infine, Gianfranco Andrei, candidato di Fratelli d'Italia nella lista “Castelnuovo Cambia”: “Oggi il nostro territorio è sempre più eterogeneo, con tante persone che vengono da fuori e possono interpretare le esigenze di tutta la comunità. Abbiamo tradizioni e origini che dobbiamo mantenere, proteggere e far conoscere senza stravolgimenti. C'è necessità di sicurezza e c'è bisogno di alternanza”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia




























Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News