Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Mercoledì 30 Settembre - ore 22.18

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Raschi (Iv): "Serve massima chiarezza per Parentucelli-Arzelà"

apertura delle scuole
Raschi (Iv): "Serve massima chiarezza per Parentucelli-Arzelà"

Sarzana - Val di Magra - "Siamo arrivati alla vigilia della riapertura delle scuole e la situazione è di caos più totale. Io stesso i primi giorni di settembre ho chiesto, dopo che tanti genitori avevano appresso di una riapertura solo parziale della scuola (i recuperi dovevano partire il 1 settembre ma così non è stato), con un’interrogazione che venisse garantita la riapertura della scuola in sicurezza". Lo afferma in una nota il consigliere di opposizione di Italia Viva Sarzana Umberto Raschi, che aggiunge: "Sono emersi poi tanti, troppi aspetti non chiari: pochi spazi e non adeguati, lavori fino a febbraio 2021, aule assegnate ancora alle scuole elementari e da ultimo l’assenza dell’attestazione di conformità antincendio e le uscite di sicurezza non funzionanti. Nel frattempo l’aumento dei contagi, lo spettro di una nuova diffusione del virus che ha portato alla chiusura di tutte le scuole nel comune di Spezia e perfino alla ghettizzazione di una parte di città, quest’ultima scelta assurda, priva di fondamento scientifico e palesemente illegittima in termini di diritto. Il tutto senza che la Provincia facesse chiarezza e il Comune la sollecitasse in questo senso. E allora Vogliamo continuare così? le rassicurazioni a parole non bastano, servono le carte. Manca consapevolezza e trasparenza nei confronti di insegnanti, studenti e genitori. Soprattutto quando l’istituto in questione accoglie studenti non solo dalla città ma da tutta la provincia e anche da fuori regione. La scuola deve essere un luogo sicuro e a prova di diffusione del virus - conclude - studiare è un dovere ma anche un diritto, proprio come la salute. Per questo Italia Viva, grazie all’intervento della deputata Raffaella Paita, ha rivolto una richiesta formale direttamente al ministro Azzolina, affinché chiarisca la situazione".

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia
















Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News