Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Lunedì 01 Marzo - ore 09.27

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Quel progetto di gestione fluviale che può diventare modello nazionale

L'europarlamentare Benifei plaude all'idea gestionale con cui il Parco del Magra vuol farsi spazio nel Recovery Plan. Domani incontro in Via Paci con i sindaci di Ameglia, Lerici e Sarzana.

8 milioni
Sentiero crollato sul lungofiume Magra al Piano di Vezzano

Sarzana - Val di Magra - Cura del fiume, manutenzione della vegetazione riparia, riduzione dei detriti sul litorale, creazione di lavoro e opportunità economiche, risparmio economico per le comunità. Questi i punti cardine del progetto su biomasse, sicurezza idraulica e conservazione fluviale che il Parco del Magra auspica venga inserito nel Recovery Plan – che sarà chiuso ad aprile - per andare a intercettare i fondi del piano Next Generation Ue, che riserva all'Italia oltre 200 miliardi. Si tratta di un ampio progetto dal costo di attivazione di oltre 8 milioni e che, una volta a regime, farebbe risparmiare ai territori 500mila euro all'anno in materia di manutenzione e ripristino. Il tema è stato al centro dell'incontro di stamani tra l'ente di tutela ambientale e l'europarlamentare Brando Benifei. L'esponente Pd ha individuato nel progetto caratteristiche chiave quali “sostenibilità, innovazione e replicabilità su scala più grande. Lo smart river - ha affermato - potrebbe diventare cosa nazionale. Insomma, un modello esportabile, capace di andare oltre il concetto di soluzione tampone”.

Benifei ha altresì auspicato che a livello governativo “la sostenibilità ambientale sia un tema prioritario. L'ambiente non è un tema tecnico, ma politico. È una scelta. Se sarà al centro dell'agenda di un possibile governo Draghi? Senz'altro non dipenderà soltanto da Draghi, ma anche dalla maggioranza parlamentare che lo sosterrà. Sospetto che non tutte le forze che eventualmente gli daranno sostegno abbiano nello stesso modo a cuore la sostenibilità ambientale. Ma attenzione, parliamo di un aspetto che non può essere del tutto escluso dall'azione governativa perché è tra le priorità definite dallo stesso Next Generation”. Il commissario Pietro Tedeschi, affiancato dal direttore dell'ente Antonio Perfetti e dall'ingegner Maurizio Bacci di Iris (società che, assieme a Eidos, ha elaborato il progetto di gestione fluviale), ha ringraziato Benifei per il sostegno e ha espresso l'auspicio di incontrare presto tutti i parlamentari nazionali spezzini per illustrare la battaglia di Via Paci. “L'onorevole Gagliardi (Cambiamo, ndr) – ha spiegato Tedeschi - si è detta disponibile. Vorrei incontrare anche gli altri; certo, capisco anche che è un momento complicato. Intanto domani avremo una riunione con i sindaci di Ameglia, Lerici e Sarzana (i tre comuni con più territorio nel Parco, ndr) per fare un 'ripassino' sul progetto. Che sì, ha ricevuto pieno sostegno nel passaggio in Comunità del Parco, ma è bene rivederci in vista dell'audizione in commissione regionale di giovedì prossimo, circostanza in cui lasceremo un documento sul progetto, attualmente in preparazione”. Insomma, quattro chiacchiere in Via Paci con gli 'azionisti' principali de Parco del Magra in modo da andare in Regione compatti sull'ambizioso disegno milionario che vuole cambiare radicalmente l'idea della gestione del fiume Magra, con il gradito effetto collaterale di creare economie pulite e quindi lavoro. E con l'auspicio, per partire, di attrarre l'indispensabile carburante europeo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia
















Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News