Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Giovedì 18 Aprile - ore 21.40

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Ponzanelli: "Sisti imprigionata da una pseudo maggioranza"

L'opposizione commenta
Ponzanelli: "Sisti imprigionata da una pseudo maggioranza"

Sarzana - Val di Magra - "Sin dall’ inizio di questa giunta (figlia di primarie scellerate e inquinate da ogni sorta di dubbio) si era evidenziata l’incompatibilità tra i vari rappresentanti della maggioranza, uniti solo da un ordine di partito mal digerito. Una guerra mai finita, trasportata in ogni consiglio comunale, intriso di divisioni e rancori personali mai sopiti che sono esplosi in un crescendo esasperato che hanno di fatto bloccato i lavori sin dal primo consiglio comunale. Questo sotto l’occhio di tutta la cittadinanza. Siamo stati spettatori di incredibili colpi di scena, ripicche e colpi bassi, conditi da uscite dalla maggioranza, dimissioni del capogruppo del PD e infine del vicesindaco. Oggi ancora una volta assistiamo ad un ulteriore atto di tragicommedia, tragica perché ne fanno le spese i cittadini e il mancato sviluppo di tante possibilità per l’intero paese che vanno a svanire sotto il fuoco amico della stessa maggioranza".

Francesco Ponzanelli, capogruppo consiliare “Santo Stefano Popolare”, commenta così i recenti avvenimenti nella giunta santostefanese: "Oggi, con l’ennesimo colpo di scena, crediamo ormai che il de profundis per l’intera giunta sia suonato, chiediamo un passo dignitoso e coerente, che anche in politica è necessario: concludere questa agonia che non può durare per i prossimi 30 mesi. Le dimissioni autorevoli del vicesindaco Messora sono una conferma che la sinistra stia unita ormai esclusivamente per non mollare un potere ormai ridotto all’osso. Il bilancio che si andrà a discutere ha già dimostrato in giunta che fa acqua da tutte le parti ed è per questo è impossibile da votare, con un aumento dell’IRPEF che non ha paragoni negli ultimi dieci anni. Prendiamo le parole del vicesindaco, perché secondo noi non esiste più un progetto elettorale e se mai fosse stato condiviso, non ce ne siamo accorti".

Conclude Ponzanelli: "Noi nonostante tutto, abbiamo cercato con senso di responsabilità anche di potere condividere alcune scelte importanti, come ad esempio la possibilità di potere vedere concretamente un nuovo polo scolastico, le decisioni sulla ex cava della brina o nel rivedere, rendendo fattibile e credibile, una nuova area retro portuale. Questo invece è diventato sempre di più il libro dei sogni".

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia




























Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News