Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Mercoledì 17 Luglio - ore 22.14

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Pd Arcola: "L'Enel non se ne vuole andare, apriamo una grande battaglia per la dismissione"

Sarzana - Val di Magra - "Tanto tuonò che piovve. E così, chiudendo ogni speranza sulla futura dismissione della centrale spezzina, l'Enel ha presentato al Ministero dell’Ambiente la richiesta per realizzare un impianto a turbogas in luogo del gruppo a carbone che deve essere chiuso nel 2021. Ordini del giorno a raffica e dibattiti accesi, soprattutto nel consiglio comunale spezzino, non hanno spostato di una virgola gli atteggiamenti dei vertici Enel verso l’agognata riconversione ambientale del sito". Il Pd di Arcola commenta con rammarico le ultime notizie a proposito del futuro della maxi-area di Vallegrande: "La fase storica che stiamo attraversando soprattutto sotto il profilo ambientale caratterizzata da
segnali sempre più inquietanti di cambiamenti climatici in corso, ci impone di riflettere che non c’è più spazio e tempo per disquisire come si è fatto per quasi 60 anni, continuando a produrre emissioni che incidono sulla salute , sul clima e sulla sopravvivenza del nostro pianeta come l’abbiamo sino ad oggi conosciuto".

"Il tempo sta cambiando - continua la nota a firma Pd -, è ora di cambiare, ci ricorda la giovane voce di Greta, la cui fermezza e lucidità espressiva pare trascendere dalla stessa età anagrafica mentre pone a noi tutti interrogativi profondi sulla legittimità delle nostre azioni riguardo al futuro delle giovani generazioni. Abbiamo il dovere morale e civile prima ancora che politico di esprimere un no deciso a questi progetti. Dobbiamo aprire una battaglia ambientale di grande respiro in grado di coinvolgere popolazioni, associazioni ed istituzioni, per incalzare il Ministero dell’Ambiente che ha la chiave per concludere questa vicenda in misura positiva. A questo fine occorre richiedere al Ministero ed all’intero Governo Nazionale , di concerto con la Regione Liguria e gli Enti Locali coinvolti, senza se e senza ma, di negare ad Enel nuove autorizzazioni per continuare a produrre energia da fonti fossili nella piana spezzina ed arcolana di Vallegrande, in linea con l’Autorizzazione Integrata Ambientale che decreta la scadenza al 2021".

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia




























Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News