Città della Spezia Liguria News Genova Post Sanremo News Riviera Sport Savona News Savona Sport Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Lunedì 18 Giugno - ore 16.52

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Google+ Città della Spezia
Instagram Città della Spezia

Parco, una raccolta firme per chiuderlo

La lancia il consigliere regionale Andrea Costa, che lascia la presidenza della Commissione ambiente e territorio e viene eletto alla guida di quella dedicata a formazione, cultura, attività produttive e lavoro.

Parco, una raccolta firme per chiuderlo

Sarzana - Val di Magra - Questa mattina in Regione Andrea Costa, capogruppo di Liguria popolare, è stato eletto con 16 voti presidente della III Commissione-Attività produttive cultura formazione e lavoro. Confermato con 15 voti vicepresidente Marco De Ferrari. Il rinnovo degli incarichi di vertice è stato necessario in seguito alle dimissioni del presidente Stefania Pucciarelli, eletta senatore nelle recenti consultazioni parlamentari.

Nella successiva seduta della IV Commissione-Ambiente Territorio, in seguito alle dimissioni presentate dal presidente Andrea Costa e dal vicepresidente Luigi de Vincenzi, divenuto vicepresidente del Consiglio regionale, Giovanni De Paoli è stato eletto presidente con 16 voti e Luca Garibaldi vicepresidente con 15 voti.

«Da oggi, grazie al sostegno di tutta la maggioranza, ho  assunto la guida  della III Commissione della Regione Liguria. Affronto con entusiasmo questo nuovo incarico  - dichiara il presidente Andrea Costa - che mi porterà ancor più a contatto  con la gente e con la realtà economica  e sociale della nostra regione, consentendomi  di occuparmi di attività produttive,lavoro scuole, commercio, caccia, agricoltura, trasporti e promozione turistica e sport.  I settori con i quali confrontarsi sono tanti  ed il lavoro è stimolante».

Costa spiega i motivi che lo hanno convinto ad abbandonare la presidenza della IV Commissione Territorio Ambiente: «Lascio questo incarico portando con me  un  bagaglio di esperienza e con la speranza di aver fatto un buon lavoro, grazie soprattutto  a coloro che hanno  lavorato insieme a me  e mi hanno aiutato: in particolare l'assessore all'ambiente Giacomo Giampedrone, l’assessore all'urbanistica Marco Scajola e il personale della Commissione. Ho deciso di non ricandidarmi alla presidenza della commissione Ambiente e Territorio per motivi di coerenza, che per me è un valore molto importante. Intendo, infatti, portare avanti una battaglia in cui credo fermamente cioè l’abolizione del Parco Montemarcello Magra. Sono molto felice – conclude - dei risultati raggiunti in questi anni come presidente della IV Commissione, ma ora è tempo di altre sfide!».

A questo proposito Costa annuncia l’avvio immediato di una raccolta firme sul territorio per l’abolizione del Parco. Il neo presidente della Commissione ambiente e territorio, il leghista Giovanni De Paoli, è a sua volta favorevole all'abolizione del Parco, posizione che ha espresso pubblicamente non senza far arricciare il naso ai compagni di partito.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia




























Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Direttore editoriale: Armando Napoletano.
Redazione: Thomas De Luca, Chiara Alfonzetti, Andrea Bonatti, Niccolò Re, Matteo Cantile, Benedetto Marchese, Andrea Fazi.
Editorialisti: Salvatore Di Cicco, Paolo Carafa, Giorgio Pagano, Alberto Scaramuccia e Piero Donati.
Fotografo: Stefano Stradini.

Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News