Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Giovedì 16 Agosto - ore 22.47

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Google+ Città della Spezia
Instagram Città della Spezia

Mione: "Le borse lavoro non si toccano"

Il candidato sindaco e Lodovici: "Qualcuno fa campagna elettorale sulle paure dei più deboli. Una falsità che vogliamo togliere le borse, anzi, pensiamo ad implementarle".

sarzana al voto
Mione: "Le borse lavoro non si toccano"

Sarzana - Val di Magra - Nelle battute finali della campagna elettorale irrompe anche il “caso” delle borse lavoro, posti pensati per l'inclusione e l'integrazione con stipendi che vanno dai 300 ai 500 euro per le persone in difficoltà, sollevata dal candidato sindaco Paolo Mione e dai membri della sua lista.

In particolare dall'aspirante consigliere Stefano Lodovici il quale ha raccolto le preoccupazioni da parte di una quindicina di persone che usufruiscono degli strumenti lavorativi messi a disposizione dal Comune.
“In poche parole – ha spiegato stamani dal point di piazza Matteotti – gli è stato detto che se Mione diventerà sindaco gli verranno tolte le borse lavoro. Me ne hanno parlato persone che non hanno né interessi né ruoli politici – ha proseguito Lodovici – ma che lottano da una vita per avere un posto di lavoro decente e pagato meglio. È già una fortuna che possano contare su questi introiti ma possono essere migliorati. Io non sono interessato ai voti ma sono dispiaciuto che altri possano scegliere vie infami per raccogliere consenso. Io mi sono candidato per sostenere le istanze del mio quartiere – Trinità – e far emergere le problematiche, anche sociali, che si sono create negli ultimi anni”.

“Mettere in giro certe voci denota un brutto modo di fare politica – ha sottolineato Mione – che viene chiaramente da chi sta amministrando la città e pensa di poter speculare sulle persone in difficoltà. Non solo io ma nemmeno gli altri candidati, ad esclusione di Cavarra, si sognerebbero di togliere le borse lavoro. Anzi, per quanto mi riguarda farei il possibile per tradurle in un compenso equo e a tempo indeterminato. Abbiamo voluto smentire categoricamente queste voci – ha concluso – perché non si può fare la campagna elettorale sulle paure e sulle necessità dei più deboli, anzi, bisogna invece guardare la città con i loro occhi”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia




























Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Direttore editoriale: Armando Napoletano.
Redazione: Thomas De Luca, Chiara Alfonzetti, Andrea Bonatti, Niccolò Re, Matteo Cantile, Benedetto Marchese, Andrea Fazi.
Editorialisti: Salvatore Di Cicco, Paolo Carafa, Giorgio Pagano, Alberto Scaramuccia e Piero Donati.
Fotografo: Stefano Stradini.

Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News