Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Martedì 23 Aprile - ore 21.02

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Micocci non si candida e attacca: "Montebello sultano del Pd di Castelnuovo"

Duro sfogo su Facebook dell'ex assessore e consigliere uscente: "Escluso per la mia amicizia con Favini".

Sarzana - Val di Magra - Manuele Micocci, ex assessore a Castelnuovo Magra nella giunta Favini e consigliere uscente con delega al turismo, non sarà candidato fra le fila del Pd alle prossime elezioni amministrative. A comunicarlo è stato lui stesso con un video messaggio pubblicato oggi sulla sua pagina Facebook – fra i primi like anche quello del candidato sindaco di centrodestra Ridolfi – nel quale motiva la sua assenza alla prossima tornata attaccando duramente anche il sindaco Montebello.

“Ho sentito il dovere di spiegare il motivo per cui non mi candido – ha detto – per rispetto alle persone che mi hanno votato e sostenuto. Dal 2009 al 2014 avevo ricoperto il ruolo di assessore nella giunta Favini che aveva ottenuto risultati importanti per la comunità. Poi avevo deciso di partecipare alle primarie contro l'attuale sindaco e nonostante la sconfitta avevo scelto per coerenza di candidarmi come consigliere comunale. Una scelta – ha ricordato – premiata con 320 preferenze ma dal giorno dopo le elezioni Montebello ha deciso di non affidarmi nessun ruolo ma soprattutto non ha sentito nemmeno il dovere di motivare questa scelta. Ho svolto il mio ruolo senza mai innescare polemiche votando in linea con la maggioranza”.

Passando poi all'attualità Micocci – che in questi anni ha seguito gli impegni legati a Benvenuto Vermentino e Bandiera Arancione – ha puntualizzato: “Nell'ultimo di una serie di incontri l'attuale segretaria del Pd di Castelnuovo, che negli ultimi anni non era nemmeno iscritta, mi ha comunicato senza mezzi termini che non intendono mettermi in lista ribadendo il mio mancato impegno, cosa che respingo al mittente. Fin dall'inizio avevo condizionato la mia partecipazione al fatto se potessi essere utile e volevo capire come ero percepito per sciogliere poi una riserva, senza però imporre nulla. Seppur con amarezza, avevo già deciso di non dare la mia disponibilità a candidarmi con questa lista, dedicandomi alla mia professione ma non mi è stato nemmeno concesso di uscirne dignitosamente, è stato lasciato fare tutto al segretario e il sindaco non ha nemmeno proferito parola”.

“Questo è quello che è diventata la politica a Castelnuovo, il Pd è diventato un gruppo di persone piegate al volere del sindaco sultano perché il vero motivo per il quale sono stato escluso è la mia amicizia personale, che rivendico, con Marzio Favini. Non contano più il merito, l'esperienza e le capacità, è più importante assecondare il volere del sindaco sultano. Spero – ha concluso Micocci – che chi amministrerà per i prossimi cinque anni a Castelnuovo faccia più di quello che ha fatto l'attuale giunta e francamente non mi sembra di chiedere troppo”.


Niccolò Re

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia




























Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News