Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Martedì 16 Luglio - ore 13.49

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Michelucci: "Se Giampedrone e Ponzanelli sapevano perché non sono intervenuti?"

Michelucci: "Se Giampedrone e Ponzanelli sapevano perché non sono intervenuti?"

Sarzana - Val di Magra - “Ci rendiamo conto che ormai c’è una classe dirigente che guida regione e comune di Sarzana che ha come unico scopo infliggere colpi e umiliazioni al territorio. Arrivano all’estate senza aver concordato gli spazi per i parcheggi nella zona di Marinella pregiudicando una intera stagione turistica e da ultimo boicottano una iniziativa culturale e turistica di livello nazionale come la realizzazione della passerella autostradale che conduce agli scavi di luni.
Sembrano quasi gioire della loro missione contro Sarzana e la Val di magra. Perché la vicenda poteva essere risolta come ha dichiarato pubblicamente il sindaco Silvestri.
Mi chiedo per quale motivo se Giampedrone, che si è vantato di non aver partecipato all'inaugurazione, era a conoscenza di queste criticità, non abbia lavorato per risolverle in questi 4 anni di governo. Allo stesso modo oggi la Ponzanelli dice di voler vedere le carte, ma in 1 anno non ha avuto il tempo per verificare e occuparsi del problema cosi come le aveva chiesto il Sindaco Silvestri? Addirittura si fa capire tra le righe che loro avrebbero qualche soluzione in tasca e, allora viene il dubbio che tale inerzia sia stata voluta. Quindi brava Ponzanelli che ti sei accorra dopo averla inaugurata che devo intervenire per risolvere un problema.
Leggo che con una ordinanza come già avvenuto per le spiagge o in altre situazioni la chiusura poteva essere evitata, oppure aggiungo io si potrebbe dichiarare il valore storico e paesaggistico della servitù di passo pubblica sui terreni di Marinella, attraverso il ponte di Salt.
Ecco questo modo di governare causa un grave danno al territorio ovvero la polemica postuma che non serve a nulla.
Governano Regione e Comune ma lo fanno ostacolando il territorio come se provassero sadicamente piacere a impoverire economicamente, culturalmente, turisticamente la nostra realtà.
Il progetto del Ponte, ricordo, vide la luce quando il dicastero competente era gestito dall'allora Ministro Lunardi e ai vari tavoli hanno partrcipato la Regione a guida Biasotti prima e a seguire a guida Burlando.
La stessa Marinella Spa si è sempre detta entusiasta dell'opera anche con pubblicazioni sul tema.
Un'opera importante non soltanto per le finalità turistiche ma poiché va a ricucire un territorio che l'uomo aveva diviso, la ferita che l'autostrada aveva inferto alla pian della Val di Magra.
A proposito di questa incredibile subalternità al volere della Marinella SpA , mi chiedo: come mai le istituzioni regionali e comunali sono così schiacciate sulla volontà della società nel momento in cui sta avvenendo una parcellizzazione di un territorio pregiatissimo? Cosa sta succedendo in quella vicenda? Ci sono rischi di speculazione o cementificazione? Perché con trasparenza non ci informano di quello che accadrà sul tema Marinella? Perché stanno tutti zitti? Dopo 4 anni e mezzo di guida regionale di destra forse sarebbe venuto il tempo di smetterla di attribuire responsabilità agli altri e iniziare a prendersene qualcuna. E iniziare a dire la verità ?

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia





Lo Spezia 19/20 prende forma, secondo voi oggi è più forte o più debole del suo predecessore?
























Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News