Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Lunedì 20 Maggio - ore 21.33

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Michelucci (Pd): "Futuro del Parco? Il silenzio di Giampedrone diventa assordante"

dopo l'attacco di de ranieri a tedeschi
Michelucci (Pd): "Futuro del Parco? Il silenzio di Giampedrone diventa assordante"

Sarzana - Val di Magra - "Le ultime polemiche tra il Presidente del Parco Tedeschi e il Sindaco di Ameglia De Ranieri - con quest'ultimo nella parte di provocatore - fanno riflettere. Da una parte abbiamo De Ranieri, uomo di fiducia di Giampedrone, che non perde occasione di attaccare il Parco con il quale ha rotto ogni rapporto istituzionale mentre dall'altra parte c'è il Presidente Tedeschi (fortemente voluto da Giampedrone ma con il quale pare evidente che qualcosa si sia rotto) che difende strenuamente il ruolo dei Parchi, anche in forte polemica con il governo regionale". Così Juri Michelucci, consigliere regionale Pd, attacca: "In tutto questo ovviamente ci sguazza Costa, fautore della soppressione del Parco Montemarcello Magra Vara che da queste polemiche - grazie alla sponda di De Ranieri - trova ulteriori argomenti a sostegno della sua tesi. Non è chiaro se questi attacchi del sindaco di Ameglia siano frutto di una strategia concordata con il consigliere Costa, ma comunque il dubbio c'è".

Continua Michelucci: "È in questo quadro che il silenzio di Giampedrone diventa assordante. Lui che da assessore ai Parchi, delegato da Toti a gestire le nomine negli enti, ha dapprima promesso un cambiamento nella governance dei Parchi con la nomina di tecnici, salvo poi nominare chi tecnico non è, dopo aver cambiato le regole in corsa e senza tenere in considerazione le indicazioni della Comunità del Parco che fino ad allora avevano per statuto scelto il Presidente. Lui che dopo non si è più occupato dei Parchi con il passaggio della delega all'assessore Mai.
Lui che ha un rapporto strettissimo con il Sindaco De Ranieri, uomo di sua totale fiducia con cui condivide tutte le scelte. È troppo chiedere se Giampedrone, unico artefice di questa situazione di aspra polemica che penalizza i cittadini, ha al riguardo un'opinione? D'altronde sembra proprio che Giampedrone sia allergico alle critiche evitando di toccare argomenti che potrebbero scontentare qualche suo sostenitore, ma ciò non toglie che invece dovrebbe adoperarsi più di ogni altro per tentare di ricondurre il dibattito a toni più consoni a due istituzioni che dovrebbero collaborare e non certo scontrarsi come invece stanno facendo".

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia




























Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News