Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Giovedì 29 Ottobre - ore 21.48

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Mazzanti a Ponzanelli: "Opposizione unita, non necessita di far convergere tutti in un partito"

Mazzanti a Ponzanelli: "Opposizione unita, non necessita di far convergere tutti in un partito"

Sarzana - Val di Magra - "Gli interventi di Luca Ponzanelli, così come accade in consiglio comunale, non fanno altro che confermare quanto sia effettivamente confuso, come da lui stesso dichiarato". L'esponente dell'opposizione Fioretta Mazzanti replica così al collega di maggioranza (QUI)
"In primo luogo il nuovo gruppo consiliare si chiama “In Azione Per Sarzana”, e non “Sarzana in Azione” che, come correttamente riportato, esisteva a Sarzana come circolo cittadino collegato all’attività di Calenda. Il nome è stato scelto per esprimere la volontà di “Azione” in contrapposizione all’immobilismo della maggioranza sui temi cittadini, fuso con Sarzana Per Sarzana, l’ex gruppo consiliare di Paolo Mione. Come più volte detto, la sottoscritta nutre effettivamente stima per l’approccio di Calenda, soprattutto in relazione alla capacità di valutare ed esprimere giudizi nel merito, senza tesi precostituite, ed in grado pertanto di valorizzare in egual misura i successi e le buone cose dell’una e dell’altra parte. E tutto ciò senza convergere necessariamente nel partito di Calenda.
Con altrettanta convinzione, non posso far altro che confermare stima per la capacità mostrata dal Presidente Toti nella gestione della ricostruzione del Ponte Morandi; per contro, la gestione dell’emergenza Covid, l’approccio utilizzato nella comunicazione per le faccende legate alla sanità e l’impronta data al suo partito nella gestione delle amministrazioni locali, mi hanno fatto preferire il candidato dell’opposizione.
Come Ponzanelli sa perfettamente, infatti, le regole del gioco impongono la scelta dell’una o dell’altra parte, con un voto “a favore” o con un voto “contro", ed è pertanto naturale che l’aggregazione intorno ad un candidato avvenga nonostante vi possa essere un non perfetto allineamento di idee tra i partiti di una necessaria coalizione. La cosa dovrebbe essere ancora più evidente se si pensa che, numeri alla mano, il ballottaggio 2018 a Sarzana è stato "perso da Cavarra" piuttosto che "vinto da Ponzanelli", con una valenza del "voto contro” che all’epoca non mi pare sia stato oggetto di tante fini disamine politiche da parte di chi ne ha beneficiato.
Ciò detto - conclude - continuando a non comprendere lo scopo dell’ennesima esternazione pubblica di Ponzanelli, confermo quanto dichiarato da Paolo Mione: l’opposizione è unita (senza la necessità di far convergere nello stesso partito tutti gli esponenti della coalizione, come sta accadendo piano piano in maggioranza) e lavorerà più e meglio di prima per fare il bene della città".

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia
















Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News