Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Venerdì 16 Novembre - ore 20.41

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Google+ Città della Spezia
Instagram Città della Spezia

Luca Ponzanelli:"Sul lavoro cittadini meritano risposte precise"

sarzana al voto
Luca Ponzanelli:"Sul lavoro cittadini meritano risposte precise"

Sarzana - Val di Magra - Viviamo periodi in cui la demagogia e l’incapacità sembrano le uniche due proposte alternative della politica. A chi fa proposte irrealizzabili, si contrappone una classe politica vecchia, figlia di schemi superati e ideologie inutili, autoreferenziale e chiusa in se stessa .
A Sarzana, queste componenti sono rappresentate dall’amministrazione Cavarra, incapace di offrire progetti e risposte incisive ai cittadini, solo dedita a denigrare gli avversari e a raccontare risultati che non hanno riscontro nella vita dei sarzanesi.
Sono tanti i temi che la lista Toti, a sostegno di Cristina Ponzanelli, sta ponendo all’attenzione degli elettori: dalla sicurezza alla gestione dei rifiuti, dal decoro al marketing territoriale, dal commercio alla partecipazione. Il nostro messaggio è chiaro e deciso: siamo diversi dal passato, per il semplice motivo che non facciamo parte di chi ha governato Sarzana per decenni.
Tra questi argomenti, ritengo che una componente importante debba essere riservata al lavoro. Credo che il rispetto dei cittadini sarzanesi, imponga un’analisi onesta del tema, senza promettere favole, ma anche e soprattutto senza rassegnarsi all’immobilismo di Cavarra. Nessuno dei candidati, a parte Cristina, si è degnato di affrontare il tema del lavoro per i sarzanesi.

Personalmente, penso che i cittadini meritino delle risposte decise, che siano per una volta aderenti alla realtà dei fatti e corrispondano a quelle che sono le quotidiane esigenze dei cittadini, di quelli che si sentono esclusi, di coloro che non sanno che direzione prendere, perché troppo giovani o troppo vecchi per un mercato del lavoro che, soprattutto a Sarzana, si presenta quantomai complicato e iniquo.
C’è una prima componente, che non posso sottacere, perchè ricevo riscontri univoci da molti cittadini, ogni giorno: inutile negarlo, molti sarzanesi pensano che per alcuni sia più facile trovare un posto di lavoro; che esistano cittadini si serie A e di serie B, solo perché appartenenti o meno ad associazioni o partiti.
Io non so se questa percezione corrisponda effettivamente al vero e, se si, in quale misura.
Una cosa è sicura: l’amministrazione di centrodestra, guidata da Cristina Ponzanelli, farà ogni cosa per far sì che questa sensazione non abbia più senso di esistere, per consentire a tutti i sarzanesi di avere le stesse opportunità, per favorire una vera e libera concorrenza, per offrire un supporto costante a tutti i disoccupati.
Sarzana deve essere di tutti, anche per quanto riguarda le politiche del lavoro: se avremo la possibilità di governare Sarzana, finirà il sistema di governo che ha sempre deciso le sorti della città.
Sotto un secondo profilo, abbiamo un’idea precisa di quelle che possono essere le iniziative di programma, naturalmente restando aperti ad ogni proposta.
Nessuna promessa inutile, l’amministrazione comunale ha competenze limitate: ma sarebbe un peccato mortale, pensare che il Comune non possa fare nulla, restando passivo dinanzi a situazioni sempre più drammatiche che investono la vita dei cittadini.
Noi intendiamo farci parte attiva, partendo da un punto fondamentale: il Jobs Act di Renzi, tra i tanti difetti, ha fallito clamorosamente per quanto riguarda le politiche attive del lavoro.
I centri per l’impiego sono rimasti quelli di un tempo e i disoccupati hanno perso fiducia nel loro operato.
Mi piacerebbe proporre alla prossima amministrazione alcune iniziative, perché non è accettabile che un sindaco osservi passivamente tale fallimento.
La prima prende spunto da ciò che sta avvenendo alla Spezia: uno Sportello Lavoro, che costituisca un centro unico di incontro tra domanda ed offerta di lavoro, tra agenzie private e disoccupati, di ogni età; un supporto per la formazione e l’informazione, un canale di raccordo tra associazioni di categoria e sindacati.
La prerogativa dello Sportello è semplice ed importante allo stesso tempo: rimediare alle inefficienze dei centri per l’impiego e offrire ai cittadini sarzanesi un’opportunità diversa e più funzionante.
Il Comune è al vostro fianco, anche per quanto riguarda il lavoro, con tutte le possibilità che ha a disposizione: è questo il messaggio che vogliamo portare.
Altre mie proposte, sempre importanti, riguardano la formazione e l’orientamento dei giovani; il monitoraggio della situazione occupazionale dei cittadini sarzanesi e delle criticità; un patto generazionale tra fasce più avvantaggiate e giovani; misure di sostegno per universitari, in particolare i pendolari; organizzazione di seminari e convegni utili alle fasce non occupate; colloqui personalizzati; tassazione locale agevolata per chi crea occupazione in città; voucher per corsi di formazione e di specializzazione; organizzazione di “career day” volti all’incontro finalizzato all’occupazione tra aziende, giovani e altri disoccupati; rapporto costante e incontri periodici con le parti sociali; formazione qualificata dei professionisti.
Niente di tutto ciò si è visto nell’Amministrazione Cavarra.
E’ un problema di incapacità e competenze, ma anche di mentalità: noi intendiamo portare un altro metodo e sono sicuro che lo faremo.
Per questo vi chiedo di sostenere me e la Lista Toti: vorrei farmi portatore di queste idee e tante altre, anche in collaborazione con la Regione.
E’ proprio grazie a questa lista e a Cristina che, chi non è iscritto ad alcun partito, come me, ha avuto la possibilità di esprimere una voce diversa da tutto quello a cui siamo stati abituati.

Luca Ponzanelli
candidato lista Toti per Sarzana

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia




























Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Direttore editoriale: Armando Napoletano.
Redazione: Thomas De Luca, Chiara Alfonzetti, Andrea Bonatti, Niccolò Re, Matteo Cantile, Benedetto Marchese, Andrea Fazi.
Editorialisti: Salvatore Di Cicco, Paolo Carafa, Giorgio Pagano, Alberto Scaramuccia e Piero Donati.
Fotografo: Stefano Stradini.

Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News