Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Martedì 16 Luglio - ore 22.47

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Leghisti sarzanesi: "Pd ha interesse nel business degli sbarchi"

Dura presa di posizione del vice sindaco Eretta e dell'assessore Torri sul caso Seawatch.

Leghisti sarzanesi: "Pd ha interesse nel business degli sbarchi"

Sarzana - Val di Magra - C'è anche gruppo del Partito democratico del Comune di Roma tra le realtà che in queste ore hanno aderito alla raccolta fondi per coprire le multe e le eventuali spese legali della nave Seawatch che, condotta dal comandante Carola Rackete, ha forzato il blocco italiano entrando nel porto di Lampedusa con oltre 40 migranti a bordo. Una decisione che non ha mancato di provocare sdegnate reazioni social, anche spezzine. Tra queste, i messaggi del vice sindaco e dell'assessore alla sicurezza del Comune di Sarzana, gli esponenti leghisti Costantino Eretta e Stefano Torri. “L’Italia è un Paese solidale. Ma quando la solidarietà viene strumentalizzata a scopi politici e la legalità viene calpestata c’è solo una parola da pronunciare: vergogna. Il Pd raccolga pure fondi per pagare le multe e gli avvocati ad una ong tedesca, noi restiamo col popolo italiano!”, ha scritto il chirurgo, numero due del sindaco Cristina Ponzanelli. “Forzare il blocco italiano anzichè quello tunisino. Come mai? - così Torri - Io credo che la condotta della Seawatch abbia chiarito alla maggioranza degli italiani la differenza tra soccorso in mare e business dei migranti. Il Partito Democratico con questa raccolta fondi ha ancora una volta fatto emergere il suo interesse affinché continuino gli sbarchi a favore del business”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia





Lo Spezia 19/20 prende forma, secondo voi oggi è più forte o più debole del suo predecessore?
























Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News