Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Giovedì 21 Febbraio - ore 21.50

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Le dimissioni di Stelitano: "Non sono contrario alla nuova scuola, ma alla cessione di quote di Svar"

Le dimissioni di Stelitano: "Non sono contrario alla nuova scuola, ma alla cessione di quote di Svar"

Sarzana - Val di Magra - Salvatore Stelitano interviene per fornire spiegazioni riguardo alle dimissioni da capogruppo Pd di Santo Stefano di Magra, formalizzate nelle scorse ore.
"Vorrei in primis premettere al fine di fugare ogni dubbio o malinteso che il 28 dicembre in seno al Consiglio Comunale si è discussa la modifica dello statuto di Svar srl, partecipata del Comune di Santo Stefano, al fine di potere favorire la dismissione parziale prima e totale poi, delle quote di proprietà del Comune e non la realizzazione di una nuova scuola, alla cui edificazione siamo tutti favoreli".

"Ciò precisato, vorrei esprimere il pensiero che mi ha fatto giungere alle conclusioni per la quale le mie dimissioni erano e sono opportune. Come detto - prosegue Stelitano -, l’operazione di alienazione delle quote de quo, è/sarebbe finalizzata al progetto, “nova scola” che forse, e a questo punto spero, verrà cofinanziato dalla Regione Liguria, ma di cui non vi è ancora completa certezza. Tuttavia, credo che lo stesso obiettivo si sarebbe potuto raggiungere facendo altre operazioni, anche ripensando al ruolo di Svar, alla luce delle novità introdotte dalla legge Madia, senza per questo rinunciare al patrimonio e alla gestione della “piastra intermodale”ovvero i binari del retro-porto di Santo Stefano, al capannone, ai terreni di proprietà della partecipata. Tale sforzo a mio avviso non è stato compiuto tanto che, la minoranza (escluso Ratti Emilio) ha votato a favore dell’alienazione delle quote, ritenendo per errore Svar “una società vuota e inutile”. Argomento privo di fondamento dato che la partecipata in parola, negli anni ha distribuito utili in favore del Comune. In sostanza a mio avviso è mancato un quid pluris che avrebbe dovuto connotare l’azione politica del centrosinistra, anche se mi rendo conto che immaginare il rilancio di Svar sarebbe stato molto più complesso e difficile, ma non per questo impossibile".

Stelitano prosegue nell'argomentazione della sua decisione: "Do atto che la clausola di cessione delle quote residue subordinata all'esercizio del diritto di opzione per il Comune rappresenta uno sforzo a tutela della vendita in assenza di pregiudizio del valore delle medesime. Non condividendo lo spirito di “privatizzazione della municipalizzata”, per senso di appartenenza politica a un partito ho preferito astenermi, ovvero di intervenire per ultimo in aula, onde evitare di condizionare le decisioni della minoranza, e della maggioranza, posto che il 28 dicembre in aula sedevano 7 consiglieri di maggioranza e 5 di minoranza. Non a caso durante il consiglio mi è stato più volte chiesto dalla minoranza di intervenire per primo tanto da potere spostare il baricentro della discussione sui numeri, piuttosto che non sul merito della partecipata. Salvo diverse allenaze politiche. Mi rendo conto che le mie posizioni possono essere “ingombranti”, ed è pertanto che ho deciso di dimettermi da capogruppo per fare quel “passo in dietro” capace di favorire la nomina di un successore tale da permettere al sindaco, quel percorso di condivisione delle scelte amministrative in seno alla sua maggioranza posto che, nella circostanza di specie come in altre cosi non è stato, ed in difetto mi sentirò libero di votare secondo coscienza".

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia




























Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Direttore editoriale: Armando Napoletano.
Redazione: Thomas De Luca, Chiara Alfonzetti, Andrea Bonatti, Niccolò Re, Matteo Cantile, Benedetto Marchese, Andrea Fazi.
Editorialisti: Salvatore Di Cicco, Paolo Carafa, Giorgio Pagano, Alberto Scaramuccia e Piero Donati.
Fotografo: Stefano Stradini.

Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News