Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Domenica 25 Ottobre - ore 16.52

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Lazzoni: "Favorevole all'istituzione di una commissione speciale Ambiente"

Lazzoni: "Favorevole all'istituzione di una commissione speciale Ambiente"

Sarzana - Val di Magra - Lo stato di sconforto ed il senso di rispetto suscitati dalla comunicazione della triste notizia riguardante la Collega con cui condividevo lo studio professionale da venti anni mi ha indotto ad abbandonare anzi tempo il Consiglio Comunale del 28 luglio, poco prima dell’esame dell’ordine del giorno con cui il Consigliere Zangani chiedeva l’istituzione di una Commissione speciale ambiente, per fare luce sulle varie problematiche presenti nel nostro territorio e su eventuali responsabilità.

L’ascolto dello streaming mi fa ritenere la necessità di intervenire per esprimere la mia posizione ufficiale, in linea con le mie responsabilità di eletta, considerato, peraltro, che avrebbe comportato l’accoglimento dell’istanza del Consigliere Zangani all’interno della sede istituzionale del Consiglio Comunale.

Infatti, personalmente avrei espresso il mio voto favorevole all’istituzione della Commissione perché credo che sarebbe stata un’ottima opportunità di approfondimento dello stato dei lavori riguardo a temi dibattuti ormai da anni con rimpallo inutile di responsabilità.

Non comprendo la posizione sfavorevole del sindaco Sisti, che posso solo interpretare come il timore di veder svalutato, all’esito dei lavori della Commissione, il lavoro della propria giunta, visto che i problemi al riguardo persistono nonostante la sua elezione ben 4 anni fa, e che ha dimostrato di non avere bacchette magiche come invece sbandierava in campagna elettorale.

Ma ancora più incomprensibile la posizione del gruppo Santo Stefano Popolare.

La campagna a difesa dell’ambiente, sulle terre alla Vaccari, sull’amianto nei tetti dei capannoni (che ci ha pure esposto, a dire della giunta che l’ha resa oggetto di una specifica delibera, ad una denuncia penale per procurato allarme), sulla cava della Brina nonché le preoccupanti considerazioni espresse dal Consigliere Serarcangeli per il quale Santo Stefano sarebbe uno dei territori più inquinati d’Italia, avrebbero comportato la pretesa di maggiore chiarezza e trasparenza sulla gestione delle situazioni, sullo stato dei lavori e sulla fondatezza delle preoccupazioni espresse.

Del resto, anche la Costituzione della Repubblica Italiana contempla e disciplina le Commissioni d’inchiesta parlamentari “su materie di pubblico interesse” e, semmai, mi sarei aspettata la pretesa di una rivisitazione condivisa della richiesta del Consigliere Zangani.

Pertanto, non escludo di provare a coinvolgere i colleghi consiglieri nel riproporre l’istanza perché lo ritengo utile ed opportuno per motivi di trasparenza e chiarezza.

Paola Lazzoni
Capogruppo Insieme per voltare pagina
Santo Stefano di Magra

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia
















Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News