Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Lunedì 15 Luglio - ore 22.00

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

La maggioranza sarzanese: "Serve rispetto per i cittadini e per i bambini vittime del terrorismo"

La maggioranza sarzanese: "Serve rispetto per i cittadini e per i bambini vittime del terrorismo"

Sarzana - Val di Magra - Il consiglio comunale di Sarzana di ieri, venerdì 28 giugno ha visto presentarsi al primo appello tutti i consiglieri di maggioranza tranne Cristina Podestà, Maria Grazia Avidano e Gianluca Maggiari, questi ultimi assenti per gravi problemi familiari, come si legge in una nota diramata dai capigruppo di maggioranza Iacopi (Lega), Pizzuto (Sarzana popolare), Ponzanelli (Lista Toti Forza Italia) e Rampi (Fratelli d'Italia). Al termine delle interrogazioni, i consiglieri di minoranza, accortisi che la maggioranza da sola avrebbe fatto mancare il numero legale, sono usciti dall'aula. Ma la consigliera della Lega Cristina Podestà, al termine dell'orario di lavoro, è sopraggiunta in tempo per il secondo appello dopo la sospensione per la mancanza del numero minimo e il consiglio comunale è potuto proseguire, con l'opposizione di nuovo dentro.

Il regolamento sulla definizione agevolata delle entrate comunali non riscosse è passato: "Fosse stato per la minoranza - affermano i capigruppo del centrodestra - sarebbe saltato, scadendo il termine del 30 giugno. Infine, sul tentativo di fare becero dibattito politico sull’intitolazione di un cippo a tutti i bambini vittime di attentati terroristici la maggioranza è uscita compatta dall’aula. La minoranza preferisce far saltare un regolamento utile ai cittadini sarzanesi per le proprie piccole beghe politiche. Un metodo di far politica pietoso, speso sulla pelle dei cittadini: ne rendano conto ai sarzanesi e ai bambini vittime di attentati terroristici, che preferiscono trascinare in un turpe dibattito politico fatto di piccoli giochetti e discussioni paradossali. I bambini e i sarzanesi meriterebbero soltanto rispetto: non questo circo amaro. Dovrebbero esistere dei valori condivisi, in una città democratica: il bene comune e il rispetto almeno dei bambini e di tutte le vittime di attentati. A Sarzana neppure questi. Sul rispetto dei bambini non si fa politica e sulle tasse dei sarzanesi si deve avere il coraggio di discutere. Siamo indignati e rattristati: è ora che la minoranza inizi a comportarsi seriamente, nel rispetto di tutti.”

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia





Lo Spezia 19/20 prende forma, secondo voi oggi è più forte o più debole del suo predecessore?
























Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News