Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Lunedì 18 Gennaio - ore 19.27

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

L'ex vice sindaco Bottiglioni: "Personale, giunta Ponzanelli metta da parte pregiudizi"

"Sarzana mal governata"
L'ex vice sindaco Bottiglioni: "Personale, giunta Ponzanelli metta da parte pregiudizi"

Sarzana - Val di Magra - Macchina comunale al centro dell'intervento dell'avvocato Roberto Bottiglioni, ex vice sindaco ed ex assessore al Personale del Comune di Sarzana. "Il Pd è consapevole che, se Sarzana è così mal governata, molto dipende  dalle ‘politiche’ del personale messe fin qui in atto dalla Giunta Ponzanelli - afferma Bottiglioni -. E’ un fatto che delle cinque figure apicali preesistenti a questa Giunta (dirigente dei Servizi del Territorio, dirigente del Servizi Ragioneria ed Economato,responsabile dell’Area legale,Comandante della Polizia municipale e dirigente dei Servizi alla Persona), una è stata esautorata dalle proprie funzioni e posta in un angolo, altre due sono state costrette ad andarsene dal Comune per non subire la stessa sorte, una quarta è in costante contenzioso giudiziario con la Giunta; e l’ultima è scampata alle ‘attenzioni’ della Giunta Ponzanelli  solo perché prossima alla pensione.  Per sopperire ad un simile sconquasso, la Giunta Ponzanelli ha pensato bene di ricorrere al Segretario Comunale, di fresca nomina, che per due anni, oltre alle funzioni di Segretario dell’Ente, è stato chiamato a svolgere anche quelle di dirigente di tutte le Aree ed i Settori,compresi quelli tecnici, per i quali la competenza specifica non sarebbe un optional. Non paga di aver privato la macchina comunale di una indispensabile guida in ogni Settore,  la Giunta Ponzanelli ha perfino permesso al segretario di fare sfoggio delle proprie poliedriche capacità anche - nel frattempo - in favore di altri Enti"

"Dopo aver azzerato i vertici dirigenziali del nostro Comune - continua l'ex amministratore - , la Giunta Ponzanelli ha rivolto le sue 'premure'  nei confronti degli altri dipendenti.  Così alcuni di essi si sono visti costretti a promuovere azioni legali per far valere i propri diritti lesi ( il contenzioso in atto è ampio) e molti altri  hanno approfittato di “quota cento”, della mobilità, dei comandi, dei concorsi, di qualsiasi cosa pur di potersi mettere 'in salvo'. Ovviamente molti degli uffici comunali sono sofferenti,altri   sopravvivono grazie al particolare impegno (ben oltre gli obblighi contrattuali). Questa è la situazione attuale della macchina comunale a cui l'assessore Baroni vuol mettere mano. E’ augurabile per il bene della città e per quello dei lavoratori comunali che la Giunta Ponzanelli abbia finalmente compreso che non può pensare di supplire alle proprie carenze delegando tutto alla Giunta Regionale ( i progetti preliminari per avere i finanziamenti regionali, i progetti definitivi ed esecutivi per  realizzare le opere ) perché -  se è ben vero che le opere pubbliche sono le più visibili e le più idonee a creare consenso ( salvo vedere se davvero quella montagna di soldi promessi verrà effettivamente corrisposta) - è indubitabile che  il Comune deve occuparsi quotidianamente di mille problemi che si possono affrontare e risolvere soltanto con una struttura organizzata, efficiente e motivata".

"E allora - conclude Bottiglioni - piuttosto che disegnare un quadro fuirviante delle prospettive occupazionali  del Comune, ove la quasi totalità delle nuove figure sono costituite da progressioni interne all’Ente o da mobilità tra Ente ed Ente che non creano nuova occupazione e si caratterizzano per la volontarietà e la temporaneità , sarebbe bene che l’assessore Baroni e la Giunta Ponzanelli mettessero da parte i pregiudizi che hanno caratterizzato fin qui il loro rapporto con i dipendenti e che formulassero una proposta seria di ricostruzione dell' intera  macchina comunale, dopo essersi confrontati con le rappresentanze sindacali dei dipendenti e con i dipendenti stessi e non  elucubrando solitari nelle stanze chiuse di un ufficio comunale finanziario, ove i problemi della città e le persone chiamate ad occuparsene sono  visti soltanto come numeri".

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia
















Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News