Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Domenica 20 Settembre - ore 16.15

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Iniziativa antifascista fa discutere a Luni, sindaco: "E' un valore comune"

Elogi ma anche critiche per l'evento pubblicato sulla pagina del Comune, Silvestri: "Non è faziosità ma dar voce a chi ricorda valore dell'antifascismo a generazioni future".

locandina sulla pagina del Comune
Iniziativa antifascista fa discutere a Luni, sindaco: "E' un valore comune"

Sarzana - Val di Magra - Ha creato ampio dibattito sulla pagina Facebook del Comune di Luni la pubblicazione della locandina della tradizionale “Pastasciutta antifascista” in programma il prossimo 25 luglio al Museo Audiovisivo della Resistenza di Fosdinovo.
Come ogni anno l'appuntamento ricorda quanto avvenne nello stesso giorno del 1943, quando alla caduta del Fascismo si festeggiò a Casa Cervi di Campegine proprio a base di pastasciutta, in una festa popolare che è rimasta nel tempo. La cena sociale si terrà come detto anche in questo 2020 e sarà accompagnata dagli interventi del professor Paolo Pezzino (presidente dell'Istituto Nazionale Ferruccio Parri, di Massimo Dadà e Matteo Delvecchio, presidente e direttore del MaR.
Fra i molti commenti di approvazione dell'iniziativa se ne sono però registrati anche di negativi, in particolare da chi ha ritenuto “inopportuna” la pubblicazione della locandina sulla pagine istituzionale del Comune dove quotidianamente si trovano aggiornamenti sull'attività dell'amministrazione ma anche su eventi culturali e iniziative del mondo dell'associazionismo.

“Non è con le pastasciutte che si scrive la storia – ha commentato Elio Gentili – il ventennio fascista deve rimanere materia di studio come tutti gli altri periodi storici, senza paletti, pregiudizi e divieti, non deve essere utilizzato per bassi motivi elettorali e discriminatori. A 75 anni dalla morte di Mussolini l'antifascismo rimane un patetico sodalizio di nostalgici oppositori di ciò che non esiste più, come patetici sono i nostalgici del fascismo e del suo fondatore. Ben vengano dunque nuovi apporti per comprendere fino in fondo cosa fu il fascismo per l'Italia. Lo storico ebreo e socialista Renzo De Felice coi suoi cinque volumi ha aperto la strada, sta a noi seguirla”.
Quindi il sindaco Alessandro Silvestri che ha ribadito: “La dodicesima disposizione transitoria e finale della Costituzione della Repubblica italiana, vieta la ricostituzione sotto qualsiasi forma del partito fascista. Pubblicizzare un libro, una camminata, una ricorrenza o una pastasciutta antifascista non è faziosità – ha sottolineato - ma semplicemente dar voce a chi ricorda gli orrori del fascismo ed il valore dell'antifascismo a beneficio delle generazioni future. Se l'antifascismo non fosse un valore comune non esisterebbe neppure l'Anniversario della Liberazione, ma così fortunatamente non è. Mi assumo la responsabilità di ciò che scrivo e mi firmo per esteso”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia
















Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News