Città della Spezia Liguria News Genova Post Sanremo News Riviera Sport Savona News Savona Sport Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Giovedì 21 Giugno - ore 22.50

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Google+ Città della Spezia
Instagram Città della Spezia

I 'Costa boys' convincono, gran prova di Sarzana popolare

Quarta lista, un gradino dietro la Lega, uscita un po' ridimensionata rispetto alle nazionali. Fanalino di coda del centrodestra la lista arancione.

I 'Costa boys' convincono, gran prova di Sarzana popolare

Sarzana - Val di Magra - "Non è lo stesso campo da gioco, non è lo stesso campionato, e non è nemmeno lo stesso sport". Viene da citare Pulp fiction se si vuole descrivere il rapporto tra elezioni nazionali ed elezioni amministrative. Due sfere che la tornata elettorale di Sarzana delle scorse ore ha confermato essere ben distinte, anche se parliamo di voti separati da appena novanta giorni. Decisamente marcata questa discrepanza all'interno del centrodestra, che ha chiuso il primo turno in vantaggio, con la candidata Cristina Ponzanelli al 33.5 per cento, quasi due punti sopra il sindaco uscente Alessio Cavarra, sostenuto da Pd e civiche di centrosinistra. La droit infatti ha visto, sì, la lista della Lega svettare sulle altre due - Toti per Sarzana (che include Forza Italia e Fratelli d'Italia) e Sarzana popolare -, ma senza toccare quel 20 per cento del 4 marzo: il tabellone dice 13.65 per cento, terza lista dopo Pd (24.04) e Cinque stelle (14.88).

Inoltre, va messo a referto l'ottimo risultato di Sarzana popolare. I cosiddetti Costa boys lo scorso marzo si erano battuti per 'Noi con l'Italia', forza centrista di cui è massimo alfiere spezzino l'ex sindaco di Beverino: il risultato, negativo come quello raccolto dai lupiani in tutt'Italia, danzava attorno all'uno per cento (159 voti alla Camera, 111 voti al Senato). Tuttavia, le comunali hanno visto il gruppo guidato da Roberto Italiani (180 preferenze, primo davanti a Pizzuto, 73, e Precetti, 68), al quale il centrodestra in caso di vittoria intende affidare l'assessorato al Commercio, raccogliere ben 1.286 voti, sfiorando il 12 per cento (quarta lista). Un esito confortante - seguito da vicino dal 'padrino' Costa -, che dimostra come quel voto d'opinione che a marzo aveva premiato Lega e Cinque stelle a livello locale possa essere contrastato da gruppi attivi e radicati, al netto di una connotazione moderata che nell'evo attuale - almeno a livello nazionale - non porta grande fortuna.

Terza forza la lista arancione Toti per Sarzana, che ha racimolato 844 voti. Forza Italia e Fratelli d'Italia, incluse nel liquido amniotico arancione di questa lista, alle nazionali avevano preso complessivamente circa 1.600 voti. Anche qui, la differenza tra nazionale e comunale è palese. E la morale è che tra il ridimensionato (ma sempre forte) verde Lega e l'arancio dei totiani, il vero guizzo l'hanno messo a segno i gialloblù, che un mese e mezzo fa hanno fatto fare un passo indietro a Italiani - vicino alla candidatura a sindaco -, inserendo poi nel simbolo, unici nella coalizione, il nome della Ponzanelli.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia




























Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Direttore editoriale: Armando Napoletano.
Redazione: Thomas De Luca, Chiara Alfonzetti, Andrea Bonatti, Niccolò Re, Matteo Cantile, Benedetto Marchese, Andrea Fazi.
Editorialisti: Salvatore Di Cicco, Paolo Carafa, Giorgio Pagano, Alberto Scaramuccia e Piero Donati.
Fotografo: Stefano Stradini.

Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News