Genova Post La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Venerdì 18 Ottobre - ore 15.59

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Giovani Dem: "Liguria d'Autore, in scena sessismo e misoginia"

Levata di scudi per la presenza del pornoattore Max Felicitas.

Giovani Dem: "Liguria d'Autore, in scena sessismo e misoginia"

Sarzana - Val di Magra - Proprio in questi giorni, nel comune di Ameglia, si sta svolgendo Liguria D’Autore. Il programma della rassegna vuole, nelle intenzioni degli organizzatori, discutere temi di cultura, politica e informazione attraverso la voce dei “protagonisti del nostro tempo”. Leggiamo infatti nella presentazione ufficiale che "in un momento storico di grandi trasformazioni politiche, sociali, economiche e culturali, saranno proprio i maggiori protagonisti del nostro tempo ad indagare le principali sfide presenti e future.” Viene dunque spontaneo chiedersi quale sia il futuro che ci si prospetta, visto che tra gli incontri di una rassegna culturale patrocinata dalla Regione spicca l'appuntamento “Porno Subito”, previsto per domenica 14 luglio alle 18 e che prevede come ospite d'onore l’attore porno Max Felicitas, nonché autore degli album “Cagne”, “Fammi un pompino”, e altri titoli fiori all’occhiello del sessismo più becero.
Il tutto aggravato da un’impostazione di dibattito che non prevede la presenza femminile, che per quanto elemento essenziale dell'industria del porno, non è evidentemente considerata degna di avere voce in capitolo. L’approccio dei giovani alla pornografia e il legame spesso distorto che essa ha con quello alla sessualità, è un tema molto attuale e delicato e che dovrebbe essere affrontato in modo serio e con le dovute criticità. Nell’era della comunicazione digitale, dove tutto viene filtrato attraverso siti Internet, e in assenza di un'adeguata educazione sessuale e soprattutto di un'educazione all'affettività, la pornografia rappresenta per i giovani il primo e falsato approccio alla sessualità, trattandosi di una fonte di aspettative irrealistiche e di un modello relazionale tra i generi non paritario. Nello strutturare in questo modo l'evento è stata sicuramente persa l’occasione di trattare la tematica in modo adeguatamente educativo scegliendo piuttosto la strada della superficialità e dell'utilizzo semplicistico della sessualità.
Allarmante è quindi che venga invitato un “personaggio” che della misoginia ha fatto il proprio tratto caratteristico senza che ci sia un contraddittorio femminile e che, in generale, le donne siano state escluse dal dibattito, privando di fatto la discussione di un punto di vista essenziale e della voce di chi è in realtà parte costitutiva essenziale del settore pornografico. Riteniamo che, in questo modo, non sia riconosciuta la giusta dignità alla figura femminile e si releghino le donne al ruolo di attrici passive, elementi considerati decorativi ma incapaci di intervenire in un argomento seri e delicati. Il Presidente della Regione Toti, circa l'evento "Liguria d'autore", sostiene "di aver contribuito a diffondere nel mondo l'immagine della nostra regione e di aver
collaborato allo sviluppo dell'economia turistica e culturale della Liguria".
Non crediamo che questa sia l'immagine della "nostra Liguria" da diffondere e di cui andarne fieri. Piuttosto vorremmo una Liguria garante dei principi di uguaglianza, che contrasti le discriminazioni e gli stereotipi di genere che, ancora, intrappolano uomini e donne entro ruoli precostituiti e che dia un buon esempio alle giovani generazioni.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia




























Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News