Città della Spezia Liguria News Genova Post Sanremo News Riviera Sport Savona News Savona Sport Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Martedì 19 Giugno - ore 11.35

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Google+ Città della Spezia
Instagram Città della Spezia

Gestione dei rifiuti "alla spezzina" per la Sarzana di Ponzanelli

Oggi a Sarzana incontro con l'assessore spezzino Casati. Giampedrone: "Sistema di raccolta a misura di cittadino".

verso le elezioni
Gestione dei rifiuti "alla spezzina" per la Sarzana di Ponzanelli

Sarzana - Val di Magra - Flessibilità nel conferimento, decoro e costi minori. Questa la ricetta di Cristina Ponzanelli per quanto riguarda la gestione dei rifiuti se a fine giugno sarà lei ad insediarsi a palazzo Roderio. Nel caso, lei e la sua giunta sarebbero pronte ad “importare” un modello molto simile a quello della vicina Spezia, illustrato nel tardo pomeriggio alla sala della Repubblica da Kristopher Casati, assessore al ciclo dei rifiuti nella città guidata da Peracchini.

“Un modello da calibrare secondo le esigenze del nostro territorio – ha sottolineato Ponzanelli – che non sarebbe un passo indietro rispetto al porta a porta ma un'integrazione che ci consentirebbe di avere una città pulita, sicura e attraente. Al contrario di un'amministrazione che solo ora esce dal Comune e si fa sentire anche telefonicamente con le persone – ha aggiunto - noi stiamo portando avanti una campagna elettorale basata sull'ascolto dei cittadini. Proprio da loro stiamo ricevendo molte segnalazioni sui limiti e i problemi del porta a porta sarzanese”.

“A Spezia abbiamo vinto grazie alla gestione dei rifiuti di chi ci ha preceduti – ha detto ironicamente Casati – quando abbiamo aperto i tombini ci abbiamo trovato dentro anche le lire. Abbiamo subito esteso il servizio notturno, avviato la pulizia settimanale dei quartieri e creato un calendario delle pulizie. Sono aumentati anche i controlli – ha proseguito – e in quattro mesi abbiamo elevato sanzioni per 38mila euro”. Casati, che ricopre lo stesso ruolo anche a Follo ha poi comparato la situazione di Sarzana con quella di Sestri Levante: “Un comune simile per abitanti ma che ogni anno spende circa 200mila euro in meno per lo smaltimento degli ingombranti. Qui la spesa pro capite è di 265 euro mentre a Spezia è di 250 con un servizio molto più efficiente e completo grazie alle isole zonali”.

“Cristina diventerà sindaco a fine giugno nel periodo più difficile – ha affermato invece l'assessore regionale Giampedrone – ma sono sicuro che sia Casati che l'assessore di Ameglia Bernava saranno pronti a dare una mano alla sua giunta per mettere in piedi un servizio straordinario. Non dobbiamo dimenticare che questo è un tema che va al di là dell'aspetto politico ma che deve mettere al centro il cittadino e non le società di smaltimento, come è sempre avvenuto nella nostra provincia e nel resto dell Liguria prima di noi. Ogni comune ha caratteristiche ed esigenze diverse – ha concluso – ma qui in sei mesi si potrà avere un sistema ottimale”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia




























Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Direttore editoriale: Armando Napoletano.
Redazione: Thomas De Luca, Chiara Alfonzetti, Andrea Bonatti, Niccolò Re, Matteo Cantile, Benedetto Marchese, Andrea Fazi.
Editorialisti: Salvatore Di Cicco, Paolo Carafa, Giorgio Pagano, Alberto Scaramuccia e Piero Donati.
Fotografo: Stefano Stradini.

Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News