Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Venerdì 15 Gennaio - ore 19.55

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Gazzano: "La battaglia contro il biodigestore a Saliceti non si fermerà qui"

Sarzana - Val di Magra - "Il biodigestore Toti lo vuole fare nonostante le perplessità dei comuni coinvolti e dei cittadini della provincia spezzina. Lo vuole fare in casa nostra nonostante la distanza inferiore ai due chilometri rispetto alle falde acquifere che forniscono l'acqua a Spezia e a Carrara, violando di fatto le norme europee. Il ministro dell'Ambiente Costa, più attento ai problemi ambientali rispetto alla Regione e alla Provincia spezzina, aveva chiesto di interrompere la delibera e fornire dati che assicurassero la sicurezza dell'impianto. Il treno Toti-Peracchini ha però ignorato (loro non l'hanno ricevuta o non cambiava nulla a loro dire) la lettera ministeriale e ha tirato dritto imperterrito, facendo orecchie da mercante alle proteste e anche a legittimi dubbi dei comitati, dei Comuni e dei cittadini. I rischi che affrontano i cittadini ora sono l'inquinamento delle falde, il possibile inquinamento dell'aria e l'aumento considerevole di traffico dovuto ai tir che ogni giorno arriveranno a saliceti, non solo da Spezia ma trasportando tutto l'umido di Genova e del Levante ligure. Proprio il giorno dopo la lettera del ministro che chiedeva lo stop la Conferenza dei servizi, con Regione e Provincia, ha varato il progetto che a nostro parere contrasta con il vigente piano dei rifiuti, non considera il risultato della raccolta differenziata cresciuta molto a Spezia e giunta per l'umido a circa l'80% rendendo inutile e pericoloso un simile impianto. La battaglia di Articolo Uno, dei Comuni e dei cittadini non si fermerà qui. Crediamo che vadano percorse tutte le strade possibili, legali e di battaglia politica, per fermare questo progetto che, a nostro avviso, risulterà dannoso per una grande comunità e per un territorio su cui già insistono molte problematiche. Basti pensare ai numerosissimi container, al futuro ponte Ceparana - Santo Stefano, in fase d'avvio e per ora senza studi sul traffico e dal forte impatto ambientale, che aggiunge il rischio di rovinare la zona verde del paese".

Luca Gazzano
Articolo Uno

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia
















Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News