Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Giovedì 01 Ottobre - ore 17.32

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Fusti tossici e controlli alla ex cava, doppio esposto di Zangani alla Municipale

Il consigliere del misto chiede verifiche in merito alla fondatezza delle affermazioni dell'esponente popolare Serarcangeli e del commissario del Pd locale Ribolini.

Fusti tossici e controlli alla ex cava, doppio esposto di Zangani alla Municipale

Sarzana - Val di Magra - Angelo Zangani, consigliere comunale santostefanese, gruppo misto, ha presentato due esposti al locale Comando della polizia municipale. Con il primo chiede accertamenti in merito ad alcune affermazioni digitate sul gruppo Facebook Liberamente a Sasteu da Alessandro Ribolini, commissario del Pd comunale. All'esponente socialista non 'torna' questo pensiero, formulato in merito alla ex Cava della Brina: “...caso strano, la procura ha iniziato ad interessarsi alla cosa dopo il cambio della giunta comunale, quando sono iniziati i controlli, quelli veri”. Nell'esposto Zangani rileva che “la frase lascia a intendere che le operazioni alla cava della Brina non siano state sottoposte a controlli 'veri' prima dell'insediamento della nuova amministrazione”. E chiede quindi al Comando una risposta in merito alla fondatezza delle affermazioni di Ribolini invitando ad “assumere le opportune determinazioni”.

L'altro esposto, sempre recapitato sul tavolo del comandante Toracca, chiede accertamenti su alcune dichiarazioni rilasciate nell'ultimo consiglio comunale (QUI) dal consigliere Pietro Serarcangeli (Santo Stefano popolare), in particolare quelle relative alla presenza di 500 fusti di liquido nocivo interrati alla ex Vaccari. Zangani, dicendosi a conoscenza “dell'avvenuto smaltimento di fusti contenenti liquidi pericolosi, residui di processi di lavorazione, da parte della proprietà dell'area, prima del fallimento”, chiede quindi alla Municipale, anche qua, un responso in merito alla fondatezza di quanto detto da Serarcangeli, nonché di assumere le relative eventuali determinazioni.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia
















Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News