Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Lunedì 23 Novembre - ore 20.11

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Europa verde: "La politica spezzina si è svegliata adesso sul progetto del biodigestore"

"cinque anni di silenzi"
Europa verde: "La politica spezzina si è svegliata adesso sul progetto del biodigestore"

Sarzana - Val di Magra - In questi giorni pare che la politica spezzina si sia misteriosamente accorta dell'esistenza della costruzione in previsione di un biodigestore a Saliceti in Provincia della Spezia.
A ciò si aggiunge la consueta "uscita" leghista: il biodigestore non deve inquinare un po' come dire : il porto d'armi viene concesso ma non dovete sparare agli esseri umani ovvero non vuole dire assolutamente nulla ma bisogna pur occupare uno spazio giornalistico da qualche parte.
Noi di Europa verde ci collochiamo come sempre in completa sintonia con i comitati locali e le associazioni ambientaliste, chiedendo un atto di coraggio ai due comuni interessati ovvero l'impugnazione dell'eventuale atto autorizzativo del presidente Toti e della destra regionale di governo.
Nel contempo vogliamo però ancora una volta sottolineare che si giunge a questa situazione e a questo momento di grave incertezza,costringendo cittadine e ciottadini a lottare in prima persona, perche' in questi anni alle indecisioni del centrosinistra è subentrato il silenzio della destra,che con l'assessore Giampedrone ha favorito non il governo della materia "rifiuti" come risorsa ma piuttosto la privatizzazione del settore lasciando da parte ogni tentativo di programmazione,che poteva permettere pure la partecipazione dei privati ma in quadro di legalità e di scelte generali basate sulle decisioni della collettività.
Sostanzialmente la Liguria ha perso cinque anni rimanendo ancorata alla visione del combustile secondario da bruciare fuori regione (tanto per Toti basta forse bruciare in casa altrui), senza mai parlare di riduzione degli imballaggi e dei rifiuti in genere, di riuso, di riciclo,differenziata porta a porta ,di rifiuti zero,di prevenzione e di educazione ambientale.
Purtroppo questa è la realtà, che può portare alla nascita di impianti come quello in previsione a Saliceti con una tecnologia discutibile e soprattutto assolutamente sovradimensionato quasi pronto ad ospitare l'umido genovese e non solo con spazzatura,che viaggerebbe in tutta la Liguria contro ogni logica sensata e contro ogni idea di realizzare un impianto per il trattamento dell'umido nell'ambito genovese in una area a ciò preposta.
Questa è la realtà dei fatti e poco possiamo agigungere se non chiedere alla popolazione ligure di lasciare a casa chi ha malgovernato in questi cinque anni.

Europa Verde Liguria

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia
















Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News