Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Lunedì 23 Novembre - ore 20.11

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Due anni fa Boscalino, ora Saliceti: Arcola dice no al biodigestore

Approvato in consiglio comunale un ordine del giorno per stoppare il processo autorizzativo e riaprire la pianificazione. La sindaca: "Con i rifiuti non si fa business".

"No alla pattumiera spezzina"

Sarzana - Val di Magra - Archiviare il Paur (Provvedimento autorizzatorio unico regionale) inerente il biodigestore di Saliceti e riaprire la procedura di pianificazione e la relativa Vas, fondata sull'esame di scenari alternativi in termini di siti e tecnologie per il trattamento di rifiuti organici. Questo l'impegno che si assumono sindaco e amministrazione di Arcola in seguito al pronunciamento che ha chiuso il consiglio comunale di questa sera, cioè il voto unanimemente favorevole su un ordine del giorno di maggioranza che 'stoppa' il biodigestore di Saliceti in ragione – così si legge nel documento – della violazione di pianificazione regionale e provinciale in materia di impianti, delle norme sulla Vas e sulla partecipazione delle amministrazioni ai processi decisionali, e ancora per l'illegittimità della delibera che ha avviato l'inchiesta pubblica. “Un impianto immaginato nello Spezzino per accogliere anche rifiuti genovesi è ben poco baricentrico e dà vita a un turismo dei rifiuti. Necessario rivedere la pianificazione ed esaminare nuove tecnologie, anche perché parliamo di un settore in continuo sviluppo”, ha osservato l'assessore all'ambiente Salvatore Romeo. “Questa provincia – così il vice sindaco Gianluca Tinfena - grazie a una strategia portata avanti in anticipo rispetto ad altre province della Liguria e alla virtuosità di buona parte dei cittadini ha raggiunto valori importanti di raccolta differenziata. Questo fa stonare ancora di più il diventare la pattumiera di Genova, che invece come differenziata è ancora indietro. Due anni fa abbiamo votato compatti contro l'impianto a Boscalino, oggi diciamo no a farlo a Saliceti, solidali con Vezzano e Santo Stefano”. Ha chiuso la sindaco Monica Paganini: “Aria e acqua, non ci sono confini che tengano, sono di tutti. E con salute e rifiuti non si fa business. Certamente chi se ne occupa non ci deve rimettere, ma no a un guadagno eccessivo, non funziona così. Perché altrimenti più sporco, più guadagno. In merito mi sarebbe piaciuto confrontarmi con l'opposizione per sapere se la Regione pensa invece debba funzionare così”. Un riferimento all'assenza degli esponenti del centrodestra e del civico Binetti, che hanno disertato la seduta accusando Palazzo civico di non garantire adeguate trasparenza e collaborazione in merito ai lavori dell'aula. Un no unanime, quindi, al biodigestore di Saliceti, ma giocoforza limitato all'alzata di mano della maggioranza di centrosinistra.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia
















Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News