Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Mercoledì 19 Settembre - ore 22.11

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Google+ Città della Spezia
Instagram Città della Spezia

Cultura e turismo, le proposte di Cavarra e Ponzanelli

Prosegue l'analisi dei programmi dei due sfidati del ballottaggio di Sarzana.

programmi a confronto
Cultura e turismo, le proposte di Cavarra e Ponzanelli

Sarzana - Val di Magra - “Dentro la storia e verso il futuro”, è così che Cristina Ponzanelli immagina Sarzana dal punto di vista turistico e culturale nel suo programma elettorale depositato in sede di presentazione di lista. L'avversaria di Alessio Cavarra al ballottaggio del 24 giugno pensa ad una città che abbia “un turismo di qualità” che aumenti il soggiorno medio dei suoi visitatori. Un obiettivo da raggiungere “grazie a una programmazione degli interventi dell'amministrazione a sostegno degli operatori turistici e ricettivi”. “Siamo infatti consapevoli – si legge – che servizi migliori si traducono in maggiori entrare per esercizi commerciali e più numerose opportunità di occupazione”.
Secondo la candidata del centrodestra dunque Sarzana “non dovrà più essere legata soltanto alla sua storia millenaria ma dovrà evocare l'idea di una città in cui la tradizione si contamina con la creatività, la qualità e il divertimento. Per molti anni ha avuto l'aspirazione di essere la porta delle Cinque Terre, della Versilia, della Toscana o della Lunigiana: noi invece abbiamo l'ambizione che possa essere riconosciuta nel mondo per la nostra propria identità, storica e culturale”.

Identità da valorizzare “in sinergia con tutti i comuni limitrofi che ne condividono caratteristiche, radici geografiche, storiche e culturali” e da rafforzare tramite una “rete Internet pubblica, da rendere sicura e facilmente accessibile. L'obiettivo è quello di creare una forte collaborazione fra i servizi informatici e il marketing territoriale”. Come? Tramite ad esempio “un sito web ufficiale che coinvolga tutte le attività presenti sul nostro territorio e dia la possibilità di conoscere i servizi presenti”. Marketing territoriale che “dovrà essere legato a una nuova segnaletica turistico-culturale: per superare l'attuale disomogeneità ed approssimazione delle indicazioni stradali storico/turistiche – si legge ancora – occorre realizzare una cartellonistica omogenea nel linguaggio, nella grafica e nei materiali, con testi chiari e tradotti almeno in lingua inglese, dotati di link digitali”.

Per Cristina Ponzanelli gli eventi culturali per legare lo sviluppo promozionale e turistico della città dovranno essere molteplici. “Essendo Sarzana per caratteristiche logistiche, geografiche e culturali uniche un luogo idealmente naturale, sarà da valorizzare la sinergia e il coordinamento con le città e le regioni limitrofe, ricorrendo anche, eventualmente, a partecipazione esterne e finanziamenti privati”. “Sulla promozione territoriale e sulla cooperazione internazionale – conclude – Sarzana può e deve diventare protagonista di scambi culturali con diverse città nel mondo, favorendo con esse lo scambio di best practies e di tutte le attività che hanno quale specifica finalità la definizione di progetti, programmi e strategie comuni”.

Il programma di Alessio Cavarra vede il turismo associato anche al commercio. “Quello che immaginiamo per il futuro della città – afferma il sindaco uscente – è che grazie al progetto città della cultura, il suo centro dovrà avere un ruolo ancor più da protagonista. Punteremo su un'offerta commerciale qualitativa, sulla cura e sul decoro. L'obiettivo è quello di realizzare, in via definitiva, quella riqualificazione necessaria a rendere il nostro centro veramente accogliente. Un mix virtuoso tra commercio di qualità e cura urbana è indispensabile per vincere questa scommessa”.
In particolare sono otto le macroaree ritenute fondamentali per questa crescita: il centro storico come perla da tutelare (con piano di riqualificazione dell'arredo urbano e della pavimentazione); le soste agevolate per i parcheggi (gratis tutti i giorni dalle 12.30 alle 14.30); la promozione costante della città e dei suoi eventi (nuovo sito tematico, ufficio turistico fiere internazionali); il turismo crocieristico (sfruttamento della posizione baricentrica della città rispetto a Livorno, Carrara e Spezia). E ancora: Marinella e il suo mare (approvazione piano spiagge e riqualificazione); mercato settimanale (modalità per migliorarlo); e infine il Talent Garden (esperienza da far crescere).

Diviso per punti principali anche il programma relativo alla cultura, a cui Cavarra pensa di aggiungere appuntamenti “dal sapore squisitamente scientifico e programmare, in collaborazione con i cinema cittadini, una rassegna peculiare ed esclusiva”.
Al primo posto c'è la valorizzazione del patrimonio architettonico (restauro di monumenti ed edifici pubblici), poi gli Impavidi (agevolazioni per giovani e anziani), la promozione delle bellezze cittadine (schede tematiche in diverse lingue per i turisti). E ancora: tutela e valorizzazione del paesaggio (con nuova delega alla “Cultura del paesaggio); sostegno all'associazionismo culturale (istituzione di un consigliere delegato alle politiche culturali); incentivi e azioni promozionali per un turismo di qualità (cartellonistica e accordo con Ferrovie dello Stato per fermate verso le 5 Terre). Il programma di Cavarra prevede inoltre l'estensione del periodo di esenzione dalla tassa di soggiorno per favorire l'attività ricettiva in bassa stagione. Infine, c'è la suggestiva idea di una Cittadella della Cultura nell'ex scuola XXI luglio, una sorta di incubatore della creatività che possa attrarre e far crescere talenti.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia




























Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Direttore editoriale: Armando Napoletano.
Redazione: Thomas De Luca, Chiara Alfonzetti, Andrea Bonatti, Niccolò Re, Matteo Cantile, Benedetto Marchese, Andrea Fazi.
Editorialisti: Salvatore Di Cicco, Paolo Carafa, Giorgio Pagano, Alberto Scaramuccia e Piero Donati.
Fotografo: Stefano Stradini.

Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News