Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Mercoledì 23 Settembre - ore 20.42

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Circolo Pertini: "Linciaggio mediatico su Pignatelli. Solidarietà a Gemmi"

dopo il polverone di ieri
Circolo Pertini: "Linciaggio mediatico su Pignatelli. Solidarietà a Gemmi"

Sarzana - Val di Magra - Riceviamo dal Circolo Culturale Pertini e pubblichiamo: "Sarzana è ancora al centro di infuocate polemiche, dopo essere ascesa alle cronache nazionali per i post del capogruppo leghista in consiglio comunale, che aveva definito il Presidente Mattarella “traditore della patria” e invitato a sparare su quanti cantavano “Bella Ciao”, un piccolo post di un cittadino sarzanese Daniele Pignatelli, ha dato l’occasione alla destra più aggressiva di dar sfogo ai propri istinti minacciosi e ingiuriosi".

"Pignatelli ha sbagliato, non tanto nell’allestimento della sua bella vetrina, nella quale si è limitato a scrivere in un foglietto “ciao Matteo” e ad affiggerlo capovolto, quanto nel post su facebook, dove, forse perché indignato dal continuo turpiloquio di Salvini e dei suoi adepti, si è lasciato prendere la mano, adottando un linguaggio più consono alla destra che a ogni sincero democratico e antifascista.
Su di lui si è scatenato il linciaggio mediatico, ma anche minacce e insulti gravissimi, che si sono estesi alla città di Sarzana, agli antifascisti tutti. In questo occorre che i cittadini onesti facciano avere la loro solidarietà e vicinanza a Daniele Pignatelli, pur facendogli presente che la nostra parte non usa abitualmente certi linguaggi.
La destra è vuota di idee, di cultura e di capacità propositive, si manifesta solo con selfie, felpe marchiate e battutacce razziste, sul terreno delle invettive sono molto più bravi di noi. La nostra sfida deve perciò giocarsi sul terreno a noi più favorevole quello del confronto delle idee, quello della capacità di cogliere le esigenze dei cittadini e avere la capacità di elaborare proposte che provino a soddisfarle, quello di avere una visione strategica per il futuro.
Chi si è macchiato di minacce dovrà risponderne in tutte le sedi. Chi ha manifestato sdegno per l’ingenuità di Pignatelli, ma, a suo tempo, ha sminuito e difeso i gravissimi post di Iacopi, è un ipocrita che parla di democrazia a senso unico. Da costoro non accettiamo lezioni.
Ha sbagliato anche chi si è scagliato contro Fiammetta Gemmi, perché ha ospitato nel suo locale Salvini. Fiammetta ha dato a Sarzana un locale prestigioso, che fa parte del patrimonio comune della città, ha dato la disponibilità del locale a tutti, il Circolo Pertini stesso è stato ospite del suo locale, ma ha anche offerto alla città uno degli eventi culturale che più la hanno qualificata come il festival della lirica, non è giusto il coro di sdegno nei suoi confronti.
Ricordiamo i grandi antifascisti della nostra città: Pietro Arnaldo Terzi, Paolino Ranieri, Anelito Barontini, Emilio Zappa e tanti altri. La loro posizione era netta, così come era netta la loro attitudine al dialogo, al confronto e alla capacità di argomentare. Seguiamo questi esempi"

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia
















Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News