Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Venerdì 21 Settembre - ore 22.28

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Google+ Città della Spezia
Instagram Città della Spezia

Centro diurno Sarzana, Viale: "Non è totale privatizzazione, risparmio di 100mila euro"

La risposta dell'assessore ai consiglieri Michelucci e Battistini.

Centro diurno Sarzana, Viale: "Non è totale privatizzazione, risparmio di 100mila euro"

Sarzana - Val di Magra - Oggi in consiglio regionale sono state presentate due interrogazioni sul centro diurno di Sarzana: una da Juri Michelucci (Pd) e la seconda da Francesco Battistini (Rete a Sinistra-LiberaMENTE Liguria).
Michelucci ha chiesto alla giunta se, prima di procedere alla definitiva chiusura del centro diurno di Sarzana, sono state valutate altre ipotesi per mantenere la vocazione pubblica del servizio. Il consigliere ha rilevato che, in seguito al pensionamento di un'unità di personale, la soluzione prospettata è quella di trasferire definitivamente il centro nei locali del Consorzio Cometa, abdicando completamente – ha detto - alla funzione di servizio pubblico. Secondo Battistini potrebbero essere valutate soluzioni di sinergia pubblico-privato, attraverso convenzioni, per garantire il controllo pubblico del servizio.
Battistini ha chiesto alla giunta, in termini di costi/benefici, il vantaggio del trasferimento del Centro diurno per disabili del Distretto 19 e se non sia più opportuno investire per mantenere pubblico il servizio. Il consigliere ha rilevato che l’attuale struttura di Via Alfieri avrebbe bisogno di investimenti che valorizzerebbero un bene pubblico e consentirebbero di erogare un servizio fondamentale – ha detto - per la comunità.

L’assessore alla sanità Sonia Viale ha rilevato che il Centro diurno "presenta criticità strutturali tali che la Asl5 ha preso in carico il problema affinchè il servizio venisse collocato in un luogo dotato delle necessarie autorizzazioni". Viale ha quindi ribadito che "non si tratta di una totale privatizzazione perché la struttura accreditata rientra nel contesto di pubblico e i servizi territoriali svolgono una regia sugli inserimenti dei progetti di vita, controllando la qualità ed efficienza dei servizi a gestione indiretta". L’assessore ha spiegato che, secondo la stima dei costi del Centro diurno di Sarzana, "si determina un risparmio di circa 100 mila euro dal passaggio dalla gestione diretta a quella indiretta. I costi derivanti dalla messa a norma e la tempistica per la realizzazione dei lavori di ripristino della struttura di via Alfieri – ha specificato - determinerebbero la chiusura del Centro per un lungo periodo di tempo, con costi aggiuntivi per l'Azienda e un rapporto costo/beneficio a totale svantaggio di Azienda e utenza. L'operazione – ha concluso - determina vantaggi sia dal punto di vista puramente economico, ma anche soprattutto da quello sanitario riabilitativo in quanto gli utenti usufruiscono di numerosi servizi assenti nel Centro diurno di Sarzana".

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia




























Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Direttore editoriale: Armando Napoletano.
Redazione: Thomas De Luca, Chiara Alfonzetti, Andrea Bonatti, Niccolò Re, Matteo Cantile, Benedetto Marchese, Andrea Fazi.
Editorialisti: Salvatore Di Cicco, Paolo Carafa, Giorgio Pagano, Alberto Scaramuccia e Piero Donati.
Fotografo: Stefano Stradini.

Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News