Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Giovedì 09 Luglio - ore 08.03

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Cantieri a Bocca di Magra, De Ranieri: "Bullismo verso amministrazione"

Il sindaco difende le scelte della giunta: "Lavori ai giardini esaminati e vagliati da tutti gli enti, intervento sulla scogliera inderogabili".

Cantieri a Bocca di Magra, De Ranieri: "Bullismo verso amministrazione"

Sarzana - Val di Magra - “Siamo arrivati a un livello di bullismo intollerabile nei confronti dell'amministrazione”. Così oggi il sindaco di Ameglia Andrea De Ranieri in un video pubblicato su Facebook nel quale ha risposto alle tante critiche ricevute negli ultimi giorni in merito alla frazione di Bocca di Magra. “Dei cantieri nei giardini si è discusso e parlato con la popolazione – ha detto – sono stati esaminati e vagliati da tutti gli enti che sovraintendono la tutela del paesaggio, della salute e del patrimonio. Tutti ne hanno evidenziato quello che è il risultato attuale. Non è mai bello veder tagliare una pianta ma ricordo che verranno piantati nuovi alberi e ci sarà molto più verde e la zona sarà riqualificata, efficiente e con una progettazione organizzata. Ci sarà un parco giochi per i bambini e uno spazio per le feste”. (QUI)
Ma il sindaco ha parlato di “toni da bullismo” anche in merito ai lavori iniziati da due giorni per la sistemazione della scogliera (qui) che stanno causando disagi anche ai balneatori. “Il contratto era stato firmato il 30 settembre dell'anno scorso – ha ribadito De Ranieri – la scogliera aveva subito danni enormi dalla grave mareggiata che aveva colpito tutta la Liguria un anno e mezzo fa. I lavori erano inderogabili – ha sottolineato il sindaco – i permessi sono arrivati nel corso dell'inverno e la ditta poteva iniziare i lavori in primavera ma le cave erano chiuse per ordine del Governo. Appena sono state riaperte è stato possibile rifornire la ditta di massi per costruire i nuovi rinforzi, tardare l'intervento sarebbe stato criminoso perché avrebbe significato portarli all'autunno rischiando di non poterlo più fare visto che c'è bisogno del mare calmo che anche a maggio non c'è stato. I cantieri creano disagio e me ne scuso ma sono necessari per la riqualificazione e la vivibilità della frazione”.

“Chi pensa che questi lavori siano legati alla campagna elettorale – ha concluso De Ranieri – non ha argomenti. I lavori erano stati pianificati negli anni e non sono funzionali alla campagna elettorale al contrario di quanti pensano tanti soloni della politica. La stabilità della scogliera è stata compromessa dalle mareggiate e quelli che oggi non vorrebbero vedere la piattaforma forse non c'erano quando durante l'allerta le onde arrivavano in via Fabbricotti”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia
















Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News