Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Giovedì 24 Settembre - ore 17.43

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Avvocato civico batte Comune anche in appello, opposizione all'attacco

La sentenza è arrivata a ridosso del consiglio comunale che ha riconosciuto debito fuori bilancio. L'ente dovrà pagare circa sessantamila compresa la parte spettante a Cozzani che intanto è stato sospeso per un'altra vicenda.

ricorsi sarzanesi
Avvocato civico batte Comune anche in appello, opposizione all'attacco

Sarzana - Val di Magra - E' arrivata alla vigilia del consiglio comunale di ieri la sentenza della sezione lavoro della Corte di Appello di Genova che ha rigettato il ricorso presentato dal Comune di Sarzana, dopo il pronunciamento di primo grado che a gennaio aveva dato ragione all'avvocato civico Cozzani. Il legale di Palazzo Roderio infatti aveva chiesto il riconoscimento di circa 43mila euro di arretrati accertati in merito a prestazioni fornite nel 2013. Somma che ieri l'assemblea comunale era chiamata ad approvare come debito fuori bilancio proprio in relazione al primo grado ma che alla luce dei fatti aumenterà notevolmente. A questa si aggiungono infatti i circa 6mila euro spettanti all'avvocato Papetti al quale l'ente aveva affidato la sua rappresentanza, altri quattromila euro di spese legali per la prima sentenza e altri seimila per la seconda.

Come detto la vicenda risaliva al 2013 quando Cozzani aveva deciso di rivolgersi al Tribunale del lavoro in un processo che il 20 gennaio era terminato con il primo grado – nel quale il Comune non si era costituito – che ne aveva riconosciuto le ragioni. L'Amministrazione, che aveva quindi deciso di ricorrere in appello, mercoledì si è vista però dare torto per la seconda volta in una vicenda che ieri ha inevitabilmente acceso gli animi anche in consiglio comunale, con l'opposizione che ha chiesto chiarezza criticando aspramente l'operato della giunta, in particolare l'affidamento all'avvocato Papetti e la mancata realizzazione di un albo degli avvocati a cui attingere così come previsto da una mozione approvata nei mesi scorsi.

“La vicenda è paradossale e il vostro è un comportamento non virtuoso – ha affermato Castagna (Pd) – avete preso un granchio enorme buttando nel cestino oltre 60mila euro di soldi pubblici. La pratica grida vendetta anche perché in primo grado il Comune non si è costituito per una notifica non vista, l'appello era privo di fondamento e non avete nemmeno partecipato al tentativo di conciliazione”. “Il sindaco doveva verificare l'atto di citazione – ha osservato Mione (Sarzana per Sarzana) – abbiamo pagato il doppio l'avvocato che afferma che la notifica “si è persa nel marasma delle varie cause”, allora il pasticcio lo ha fatto il sindaco. I cittadini hanno il diritto di sapere che si sono spesi male dei soldi pubblici sui quali potrebbe andare a vedere la Corte dei Conti. Perché non vi siete presentati per la trattativa? La Corte di Appello ci ha dato un bel ceffone, questo 'palazzo di vetro' è molto annebbiato”. “Il Comune avrebbe dovuto fare l'albo degli avvocati evitando problemi nell'affidamento dell'incarico – ha ribadito Giorgi (M5S) – c'è una mozione approvata all'unanimità da tempo che non viene rispettata. C'è un problema di trasparenza”. “Se le cause vanno bene siete bravi voi, se invece le perdete è colpa di quelli di prima – ha osservato Casini (Italia Viva) – se non ritenevate di dover procedere perché avete affidato anche un incarico ad un avvocato esterno? Potevate fermarmi arrivando alla conciliazione così come chiesto dall'avvocato Cozzani”.

“Questo debito era nato nel 2013 quando l'avvocato del Comune aveva chiesto la corresponsione di differenze retributive – ha ricordato per la maggioranza Luca Ponzanelli (Cambiamo) – l'amministrazione di allora aveva ritenuto che quei soldi non gli erano dovuti. L'ente oggi non paga per responsabilità della giunta Ponzanelli”. “I crediti vantati dall'avvocato – ha affermato Rampi (FdI) - riguardano spese compensate dai giudizi nell'anno 2013. Non è venuto a chiederle nel 2018 o 2019, le ha richieste nel 2014. All'epoca vennero ritenute non dovute. Sentenza riconosce anche interessi da quando quelle somme avrebbero dovuto essere pagate. Sarà invece oggetto di accertamento interno il flusso errato di comunicazione che ha portato alla contumacia”.
Infine l'assessore Baroni: “Avendo visto gli atti avrei fatto io stesso l'errore di non riconoscere quell'indennità che da norme non era così chiara. Evidentemente l'avvocato non è stato abbastanza bravo a rendere edotti noi e gli amministratori precedenti sulle motivazioni della richiesta e la validità giuridica della propria pretesa. La vicenda – ha concluso – è brutta perché ci vede discutere con il nostro avvvocato, qualcosa di anomalo c'è stato e non si può fare altro che riconoscere il debito e andare oltre”.

L'importo di 47.839 euro è stato quindi riconosciuto con i dieci voti favorevoli della maggioranza e l'astensione dei sei esponenti dell'opposizione. Secondo quanto si apprende però il braccio di ferro fra Comune e avvocato Cozzani si sarebbe arricchito di una sospensione dal servizo e nella retribuzione di otto giorni notificata sempre mercoledì al legale. Una sanzione relativa a due giorni di assenza a gennaio – secondo gli uffici ingiustificata – nei quali Cozzani sostiene di essere stato impegnato in tribunale a rappresentare proprio il Comune di cui è dipendente. Tesi quest'ultima sostenuta anche da Unione Nazionale Avvocati Pubblici e Uil Funzione Pubblica che si sono schierate con il legale.



© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia
















Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News