Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Venerdì 18 Gennaio - ore 18.04

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Google+ Città della Spezia
Instagram Città della Spezia

Anci, la sindaca Ponzanelli scrive a Decaro: "Si dimetta da presidente"

La lettera: "Scontro istituzionale pericoloso e dannoso".

anche sarzana si allinea
Anci, la sindaca Ponzanelli scrive a Decaro: "Si dimetta da presidente"

Sarzana - Val di Magra - Il sindaco di Sarzana Cristina Ponzanelli ha scritto ad Antonio Decaro, sindaco di Bari e presidente dell'Anci, in merito al Decreto sicurezza. "Formulo la presente per esporLe il mio personale dissenso a toni e contenuti dei Suoi interventi di queste ore in materia di decreto sicurezza - così la prima cittadina di centrodestra -, nonché forte preoccupazione per il troppo acceso dibattito che hanno contribuito ad alimentare. L’ANCI, da Lei rappresentata, non può e non deve mai abdicare alla sua natura essenziale di associazione di tutti i comuni, indipendentemente dall’orientamento politico dei singoli governi municipali. Vi sono sedi appropriate per fare politica e per il sindacato sulla costituzionalità delle leggi.
Lo scranno della presidenza ANCI non lo è, né per l’una tantomeno per l’altro".

"Da parte Sua - prosegue la sindaca - era legittimo attendersi un doveroso appello al rispetto delle leggi dello Stato, che devono muovere ogni azione di un Sindaco: leggi che il Presidente della Repubblica, con un primo sindacato sul rispetto della costituzione, promulga; leggi che la Corte Costituzionale, opportunamente adita, può censurare. Certa che Lei abbia piena contezza di tali basilari principi fondanti il nostro Stato democratico e di diritto mi chiedo come, quale Presidente ANCI, Lei non abbia colto l’occasione per riaffermarli, scongiurando il rischio che va profilandosi a livello nazionale di una violazione – per evidenti scopi politici e propagandistici – di una normativa valida e cogente, da parte di Colleghi Sindaci, con grave delegittimazione dell’istituzione che noi tutti ricopriamo. Lo scontro istituzionale in atto tra Sindaci, Governo e – indirettamente – Presidente della Repubblica quale soggetto promulgatore della legge di conversione del decreto sicurezza è pericoloso e dannoso, perché mina i principi cardine del nostro ordinamento: principi che Lei, ogni Sindaco, ogni istituzione e persino ogni cittadino ha il dovere di difendere. Il ruolo da Lei ricoperto in questa sciagurata contesa mi porta a formalizzare convintamente, con questa mia, la richiesta di una Sua spontanea dimissione dalla carica ricoperta nell’associazione".

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia




























Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Direttore editoriale: Armando Napoletano.
Redazione: Thomas De Luca, Chiara Alfonzetti, Andrea Bonatti, Niccolò Re, Matteo Cantile, Benedetto Marchese, Andrea Fazi.
Editorialisti: Salvatore Di Cicco, Paolo Carafa, Giorgio Pagano, Alberto Scaramuccia e Piero Donati.
Fotografo: Stefano Stradini.

Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News