Genova Post La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Giovedì 19 Settembre - ore 09.15

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

"Vilipendio al Capo dello Stato" opposizione chiede consiglio urgente su Iacopi

Ordine del giorno proposto dal Pd e firmato anche da M5S e Sarzana per Sarzana: "In base al regolamento consiglieri possono essere rimossi per atti contrari alla Costituzione".

Sarzana - Val di Magra - Non accenna a placarsi la polemica relativa al post contro Mattarella condiviso su Facebook nei giorni scorsi dal capogruppo della Lega in consiglio comunale Emilio Iacopi. Un caso politico che ha fatto molto discutere e che ora potrebbe anche approdare nell'assemblea cittadina visto che tutti i gruppi di opposizione hanno chiesto la convocazione urgente del consiglio comunale.

L'ordine del giorno proposto dal Partito Democratico, con primo firmatario il capogruppo Castagna, è stato infatti sottoscritto sia da Federica Giorgi (M5S) che Paolo Mione (Sarzana per Sarzana), impegna infatti il sindaco e la giunta a “dissociarsi formalmente dalle posizioni di Iacopi in merito all'argomento e inviare un resoconto del grave episodio al Prefetto e agli organi competenti” e ad “inviare una lettera al Presidente della Repubblica e all'Arma dei Carabinieri a nome di tutto il consiglio in cui si ribadisce la massima stima e fiducia nei confronti della prima carica dello Stato e garante della Costituzione”.

Nel documento i consiglieri sottolineano che “senza urtare la piena libertà di opinioni politiche che deve avere ogni cittadino e viepiù ogni consigliere comunale, la “condivisione” del post appare integrare la fattispecie dell'articolo 278 del Codice Penale “offesa all'onore o al prestigio del Presidente della Repubblica” e comunque è un episodio di grave lesione al decoro e alla dignità del ruolo di consigliere e di rappresentante dell'Arma da parte del capogruppo”. I firmatari ricordano inoltre come Iacopi svolga “Il ruolo di Carabiniere a Ceparana di Bolano, facente parte peraltro della Compagnia di Sarzana, Comune nel quale esercita la carica di consigliere” e come “le altre forze politiche di maggioranza si sono distaccate dai suoi comportamenti qualificandoli come avventati e fuori luogo”.

Non solo, nell'ordine del giorno viene anche citato l'articolo 22 del regolamento del Consiglio comunale (decadenza e rimozione dalla carica) che recita “i consiglieri comunali possono essere rimossi dalla carica quando compiono atti contrari alla Costituzione o per gravi persistenti violazioni di legge”. Infine Castagna e colleghi citano anche il sindaco Ponzanelli “che ha solo genericamente preso posizione in merito, senza condannare fermamente il comportamento di Iacopi”, e il presidente del Consiglio comunale Rampi il quale “si è limitato ad effettuare l'ennesimo timido richiamo a mezzo stampa a Iacopi (che recentemente aveva definito “inetti” i dipendenti comunali ed aveva “mandato a c...” un consigliere), senza – ad oggi – procedere ad effettuare contestazioni formali né ad effettuare comunicazioni al Prefetto e agli organi competenti, né tantomeno a convocare un consiglio comunale dedicato o a preannunciarne la convocazione”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia




























Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News