Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Lunedì 20 Maggio - ore 08.29

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

"Un referendum sul biodigestore, si esprimano 200mila spezzini"

Lo propone l'associazione 'Da Porta Nord alla Brina'. Intanto il sindaco Sisti ribadisce il no all'impianto: "Territorio ha dato troppo, io dalla parte dei cittadini".

Sarzana - Val di Magra - Da una parte il sindaco di Santo Stefano, Paola Sisti, che ribadisce il 'no' all'installazione a Saliceti dell'ormai famoso digestore di rifiuti organici. Dall'altra l'associazione 'Da Porta Nord alla Brina', che tra i suoi grandi animatori ha il consigliere Paola Lazzoni, prima alleata e ora solerte avversaria della sindaca, che propone un referendum di respiro provinciale sull'impianto. “In occasione dell'assemblea tenutasi ieri presso la sede Acam – spiega la prima cittadina santostefanese in una nota - ho espresso la contrarietà mia e dell'amministrazione alla realizzazione dell'impianto di biodigestione a Saliceti, ribadendo come il nostro territorio sia già stato ampiamente sacrificato nell'interesse dell'intera comunità provinciale, basti pensare al retroporto, all'esistente impianto di Saliceti, ai problemi della viabilità. Come sindaco non posso non raccogliere l'appello dei tanti cittadini che dicono no all'impianto. Stanno dando un segnale forte e io sto dalla loro parte”.

“Dobbiamo pretendere che chi si fa avanti con progetti faraonici e lautamente compensativi per le proprie tasche – scrivono da 'Da Porta Nord alla Brina' - illustri nella maniera più trasparente ed ampia possibile le sue intenzioni affinchè si possa operare una scelta che non vada a pregiudicare il nostro territorio e la nostra salute. In virtù di quanto appreso sino ad oggi, non comprendiamo perché la provincia spezzina debba farsi carico dei rifiuti di altri territori ed auspichiamo che prima di tutto si ripensi il modello dimensionale, riportandolo ad ambiti più ristretti. Così come non comprendiamo perché la scelta del sito stia ricadendo su Saliceti, sito escluso da qualsiasi programmazione pianificatoria provinciale e regionale. E, comunque, se anche la provincia spezzina sarà costretta ad accollarsi un impianto di trattamento dell’organico, tutti noi, cittadini che adoperiamo l’acqua, dobbiamo pretendere che si risponda a due domande: se è stato completato uno studio sui punti di ricaduta più probabili, in un dato lasso di tempo, dei vapori che il trattamento produce, e se si possa ritenere con certezza matematica che non si verificherà mai alcuna interazione con le acque del Fiume Magra”.

“Bene ha fatto il nostro sindaco – proseguono dal sodalizio - a rispettare il ruolo istituzionale che le appartiene andando a rappresentare il territorio di Santo Stefano nelle sedi competenti dell’Assemblea dei sindaci. Bene hanno fatto i cittadini ad usare i fischietti e le lenzuolate per esprimere il dissenso. Ma ora dobbiamo pretendere e fare di più. Come Associazione lanciamo un appello: prima di procedere con qualunque decisione, la Provincia della Spezia lanci un referendum consultivo sulla collocazione dell’impianto a Saliceti proprio sulle sponde del fiume Magra e coinvolga tutti coloro che usano l’acqua ovvero circa 200mila cittadini. Lo Statuto dell’ente contempla l’istituto e ne rimanda la disciplina ad un regolamento che, dal 2015, quando è entrato in vigore lo Statuto, non risulta sia mai stato adottato. Proceda subito con la regolamentazione del referendum e lo indica, invitando tutti i cittadini del comprensorio, con il necessario coinvolgimento dei sindaci di tutti i comuni”. L'associazione nei prossimi giorni organizzerà un'assemblea pubblica che toccherà tra i vari temi anche, appunto, quello del referendum sul contestato biodigestore.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia




























Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News